Come difendersi da Mazar, il virus che non attacca gli smartphone in lingua russa

Per difendersi dal virus Mazar gli utenti Android non devono aprire SMS contenenti link multimediali provenienti da fonti non conosciute.

Il virus Mazar che infetta i dispositivi Android, messo a punto da alcuni hacker, riesce ad accedere al dispositivo colpito tramite un semplice sms; da quel momento il software è in grado di leggere messaggi presenti nello smartphone che subisce l’attacco, fare telefonate, inviare sms a numeri a pagamento e addirittura impossessarsi di tutti i dati contenuti sullo smartphone, cancellandoli.


A lanciare l’allarme è stata la Heimdal Security, una società danese di sicurezza informatica, la quale sosterrebbe che l’SMS avrebbe già contaminato quasi 100mila utenti in Danimarca.

Il messaggio contiene un link apparentemente innocuo che però diventa aggressivo appena aperto, poiché è in grado di installare un software “Tor” che dà libero accesso a tutti i dati dello smartphone.

Heimdal Security riferisce che l’SMS in questione contiene il seguente messaggio: “You have received a multimedia message from +[country code] [sender number] Follow the link http: //www.mmsforyou [.] Net / mms.apk to view the message”.

Per difendersi dal virus, gli utenti Android  devono evitare di aprire SMS contenenti link multimediali provenienti da fonti non conosciute. Infatti, se il messaggio multimediale viene letto, riesce ad accedere ad uno smartphone Android ed avvia il download di un software Tor creando una connessione anonima al web, il quale, a sua volta, avvia il download di Mazar.


Finora, Mazar era stato pubblicizzato per la vendita del dark web (la navigazione web in anonimato) su diversi siti ed è la prima volta che viene utilizzato per sferrare attacchi ai dispositivi.

Una curiosità che riguarda questo malware è che il software è stato progettato per attaccare tutti gli smartphone Android, tranne quelli che hanno impostato, come lingua di sistema, il russo.