Canonical presenta il suo ibrido M10 firmato Ubuntu

Ubuntu Edge, ambizioso tentativo da parte della società Canonical di portare l'intera esperienza di un computer desktop con Ubuntu, all’interno di un dispositivo mobile.

 Ubuntu Edge rappresenta un ambizioso tentativo da parte della società Canonical di portare l’intera esperienza di un computer desktop con Ubuntu, all’interno di un dispositivo mobile. Canonical, infatti, nel 2013 aveva chiesto un finanziamento agli utenti tramite una campagna di crowdfunding che aveva aperta su Indiegogo, ma purtroppo le donazioni non hanno raggiunto la somma necessaria (32 milioni di dollari) per iniziare la produzione. Due anni più tardi anche Microsoft ha preso spunto da questa idea per sviluppare l’esperienza Continuum.

Oggi Canonical torna alla carica, ma con delle variazioni sul tema: un tablet (al posto dello smartphone) capace di offrire l’esperienza completa di un PC con Ubuntu, collegando la tastiera, il mouse ed il monitor esterni.

Il nuovo tablet M 10 è stato presentato da Canonical al MWC 2016; il tablet è una variante del modello Aquaris M10 del produttore spagnolo BQ ed è dotato di un display 10,1 con risoluzione HD di 1280 x 800 pixel.

L’hardware è capitanato da un chipset Mediatek MT8163B con processore quad-core con clock a 1,3 GHz, 2GB di RAM e 16GB di memoria integrata. Per la connettività è presente HDMI e USB Host che permettono di collegare il dispositivo ad un monitor e ad una tastiera con mouse per trasformarlo in un computer desktop. Il dispositivo possiede una batteria da 7.280 mAh.

M10 è il primo dispositivo ad essere fornito con la versione mobile di Ubuntu con funzionalità convergenti tra mobile e desktop. In modalità tablet, il M10 esegue il sistema operativo mobile di Ubuntu. In modalità desktop, il M10 esegue il sistema operativo completo di Ubuntu.

Con il suo nuovo prodotto, Canonical segue le impronte di Microsoft con l’obiettivo di sviluppare una piattaforma ideata sia per i dispositivi mobile che per i computer desktop. Tutto questo con un solo codice di sviluppo.

Canonical M10 è supportata da varie apps e, al pari di Microsoft Continuum, garantirà l’accesso all’utente a quelle di base quali posta elettronica, modifica di documenti, navigazione nel Web, gestione delle foto.

In quanto al software Canonical garantisce la copertura ti tutti gli ambienti d’utilizzo dalla musica alle notizie, dalla messaggistica alle e-mail.

Per quanto riguarda la disponibilità di M10 non ci sono ancora notizie concrete, ma probabilmente sarà introdotto sul mercato entro giugno 2016.