BlackBerry, proseguono i licenziamenti a Waterloo

Un recente rapporto della CBC ha confermato 120 nuovi licenziamenti nella sede BlackBerry di Waterloo.

Un recente rapporto della CBC ha confermato 120 nuovi licenziamenti nella sede BlackBerry di Waterloo. Stando a quanto annunciato dalla stessa compagnia lo scorso autunno, gli esuberi proseguiranno finché non si arriverà al taglio di 4.500 unità, cifra necessaria per ridare fiato ad un bilancio provato in seguito al calo di vendite nel settore dei dispositivi portatili.

BlackBerry sta lavorando sodo per tornare alla redditività – si legge in una nota –. Continueremo ad ottimizzare le risorse fino al raggiungimento dei nostri obiettivi. La riduzione di dipendenti di questa settimana influirà sulle operazioni statunitensi e canadesi e riguarderà circa 120 dipendenti della sede di Waterloo”.

I tagli, tutti all’interno della divisione che si occupa dello sviluppo dei prodotti e della tecnologia wireless, rappresentano una diretta conseguenza dell’accordo siglato con Foxconn, che delega molte competenze tecnico-ingegneristiche alla società taiwanese.