BlackBerry Passport: informazioni sulle caratteristiche e video

Il gruppo BlackBerry prosegue il proprio lavoro di sviluppo hardware e software per cercare di uscire fuori da una crisi molto difficile: ecco il nuovo smartphone BlackBerry Passport.

 
In questa registrazione è possibile avere un’idea più chiara delle dimensioni del prodotto e del design davvero unico realizzato da BlackBerry. Un prodotto pensato soprattutto per chi con lo smartphone ci lavora: la tastiera fisica consente di lasciare libero l’ampio schermo durante la scrittura, ottimizzando al meglio le operazioni e rendendo il tutto più visibile e produttivo. Grazie a delle particolari gestures da utilizzare direttamente sulla speciale keyboard sarà possibile velocizzare le operazioni, come ad esempio spostare il cursore, correggere, eliminare, selezionare o navigare in rete praticamente senza usare lo schermo. 

 
Oltre alla rivoluzionaria tastiera e al design singolare, il BlackBerry Passport dovrebbe essere dotato di memoria da 32 GB espandibile (tramite uno slot che supporta microSD fino a 64 GB), 3 GB di RAM e processore quad-core Qualcomm Snapdragon. L’autonomia dovrebbe essere molto alta, grazie ad una batteria da ben 3450 mAh. Il sistema operativo è BB nella versione 10.3. Il lancio dovrebbe avvenire a settembre di quest’anno. 
 

 
Il gruppo BlackBerry prosegue il proprio lavoro di sviluppo hardware e software per cercare di uscire fuori da una crisi molto difficile, tenendo conto soprattutto della forte competizione presente nel settore smartphone, anche a livello Business, dove un tempo il brand era praticamente il leader incontrastato. 

 
Una delle novità su cui si discute già da un po di tempo è il BlackBerry Passport, uno smartphone dall’aspetto insolito, con una forma quadrata e uno schermo touchscreen da 4,5 pollici, dotato di una risoluzione di 1440 x 1440 pixel. C’è anche spazio per una tastiera QWERTY fisica con tasti a sfioramento posta sotto il display, come potete vedere nell’immagine qui sopra ma soprattutto nel video qui di seguito, pubblicato un paio di giorni fa dal noto sito Internet PhoneArena