Attenti a questo virus sul vostro telefono: se lo prendete vi toglie il controllo

E’ di nuovo allarme per gli utenti. Stando a quanto emerso da una recente segnalazione, sta girando un pericoloso malware che ha la capacità di prendere il controllo del device colpito e di rubare tutti i dati sensibili al suo interno

Stiamo vivendo uno dei periodi più delicati e complicati di sempre per ciò che riguarda la sicurezza in rete. Tra allarmi di phishing, malware e attacchi mirati da parte di hacker, ogni giorno si leggono nuove segnalazioni e allarmi lanciati da società di cybersicurezza.

virus smartphone
Virus allert – Cellulari.it

E’ bene stare molto attenti, innanzitutto andando a conoscere a fondo in che modo agiscono i malintenzionati. La prevenzione può infatti essere un’arma molto efficace, ma non l’unica. Potrebbe essere utile anche munirsi di una buona VPN e di un antivirus in grado di contrastare una minaccia esterna. In questo senso, è da poco arrivata una segnalazione che preoccupa tutti: c’è un malware in grado di prendere il controllo dei device colpiti.

Malware per smartphone, questo prende il controllo degli smartphone colpiti

C’è un pericoloso malware per Android che sta facendo il giro del web dal momento della sua scoperta e preoccupa tutti. Oltre che per la sua facilità di diffusione, anche per via delle sue potenzialità. E’ infatti in grado di assumere il controllo dei device colpiti, andando quindi a rubare tutti i dati sensibili salvati al suo interno.

malware 20230123 cellulari.it 3
Malware – Cellulari.it

Si chiama Hook, sta facendo il giro dei cybercriminali e permette di eseguire azioni in autonomia su tutti i dispositivi infettati. Parliamo di un trojan bancario, che ha però una serie di caratteristiche che lo rendono ancor più pericoloso rispetto ai suoi predecessori.

Come anticipato, infatti, con Hook si può sfruttare il VNC. Ciò dà la possibilità agli hacker, mentre la vittima utilizza il suo smartphone, di rubare dati sensibili e di interagire con l’interfaccia in tempo reale. Per esempio eseguendo azioni come gesture, pressione prolungata, sblocco del device e screenshot. La sua diffusione è molto veloce, poiché è in grado di camuffarsi da file manager e di fornire ai cybercriminali l’accesso a tutti i file salvati nel dispositivo. Potendoli quindi scaricare in pochi secondi.

L’aspetto positivo è che il virus in questione richiede l’accesso completo ai Servizi di accessibilità. Una pratica che, da Android 11 in poi, è sempre più complicata. Questo rende Hook praticamente innocuo su tutti i dispositivi che hanno le ultime versioni di Android. Le vittime designate sono invece quelle con telefoni ormai datati e che non possono essere aggiornati.