Applicazioni: Facebook perde appeal, Instagram cresce

Dopo averlo annunciato nei mesi scorsi arrivano nuovi dati che confermano come il colosso dei Social inizi a perdere appeal, soprattutto tra i più giovani, segnando un parziale calo di popolarità.

Dopo averlo annunciato nei mesi scorsi arrivano nuovi dati che confermano come il colosso dei Social inizi a perdere appeal, soprattutto tra i più giovani, segnando un parziale calo di popolarità.

Il dato era nelle aspettative ed è una situazione comune e frequente in questi casi. Ormai consolidata la base utente, normale subire qualche defezione nel tempo, soprattutto dagli utenti meni assidui e coloro che preferiscono altre modalità di interazione.

Se Facebook perde appeal tra i più giovani, Istagram (sempre di Facebook) invece cresce e si appresta a diventare la rivelazione del 2016.

C’è da premettere che in questo caso parliamo di applicazioni e non social network nello specifico, si tratta quindi di un dato indiretto che potrebbe di fatto non essere direttamente collegato a quanto sopra enunciato.

Nella classifica di popolarità redatta da WayUp che ha intervistato mille studenti di età 15-18, troviamo Instagram in testa, seguita da Facebook e Snapchat.

Quarto posto per Twitter che continua a perdere appeal. Al quinto posto la prima applicazione musicale con Spotify seguita da vicino da YouTube e Netflix, quest’ultima in fortissima ascesa.

Chiudono la top 10, GroupMe, Gmail e WhatsApp. Ultimo posto per Facebook Messenger che paga la popolarità in discesa di Facebook.

Snapchat si conferma l’applicazione di messaggistica più popolare in assoluto, seguita da Whatsapp, Gmail e Facebook Messenger.