Apple rompe gli indugi: Tap to Pay disponibile su iPhone

Se ne parlava sin da febbraio, quando nel bunker di Cupertino, Apple stava testando una nuova funzione che potrebbe radicalmente cambiare il modo di pagare online, più in generale con un Melafonino in mano. I test sono scivolati via senza particolari intoppi. Così è ora del rilascio.

Tap to Pay 20220527 cell
Tap to Pay – Adobe Stock

La nuova funzione “Tap to Pay su iPhone” consentirà ai possessori di Melafonini di accettare pagamenti tramite Apple Pay, carte di credito e di debito contactless, anche altri portafogli digitali, senza bisogno di hardware aggiuntivi.

Apple ha iniziato a testare la funzionalità presso il suo Apple Park Visitor Center all’inizio di questo mese e ora Mark Gurman di Bloomberg ha twittato che la funzionalità inizierà a essere implementata negli Apple Store degli Stati Uniti, consentendo ai clienti di provarla. La funzione potrebbe non essere immediatamente disponibile in tutti gli Apple Store.

Apple, Tap to Pay “buono” per gli iPhone XS in poi

iPhone XS 20220527 cell
iPhone XS – Adobe Stock

La funzione consentirà alle piccole imprese e ai commercianti di accettare pagamenti contactless tramite app iOS supportate, utilizzando un iPhone XS o versioni successive. Al momento del pagamento, il commerciante chiederà semplicemente al cliente di tenere il proprio iPhone o Apple Watch, una carta di credito o di debito contactless o un altro portafoglio digitale vicino all’iPhone del commerciante, così il pagamento verrà completato in modo sicuro, utilizzando la tecnologia NFC.

Attualmente, i commercianti che accettano pagamenti contactless su un iPhone devono fare affidamento su hardware aggiuntivo come Square Reader, disponibile in vari modelli, che funzionano in modalità wireless o si collegano al connettore Lightning di un iPhone o al jack per le cuffie. Da oggi in poi non sarà più così.

Apple ha recentemente lanciato altre nuove funzionalità, alcune incentrate sugli utenti con disabilità. Gli aggiornamenti includono strumenti personalizzabili, basati sui progressi nell’hardware, nel software e nell’apprendimento automatico. Consentiranno ai non vedenti e ipovedenti di utilizzare i loro dispositivi per raggiungere la loro destinazione, con Door Detection. Che sarà disponibile tramite Magnifier, l’app integrata.

Gli utenti con disabilità fisiche e motorie che utilizzano funzioni assistive, come il Controllo vocale, potranno monitorare Apple Watch dal proprio iPhone, utilizzando Apple Watch Mirroring. Saranno in grado di utilizzare input come comandi vocali, azioni sonore, rilevamento della testa o interruttori Made for iPhone esterni, come alternative al tocco del display di Apple Watch.

Apple ha anche in programma di lanciare sottotitoli live per i suoi dispositivi, in modo da aiutare i non udenti ad ascoltare contenuti audio.