Apple ha aggiornato le regole per i rinnovi degli abbonamenti su App Store

Nelle scorse ore, Apple ha annunciato una serie di modifiche per ciò che riguarda gli abbonamenti con rinnovo automatico su App Store. Ecco tutte le novità

Un ruolo fondamentale nell’economia di Apple lo ricoprono gli abbonamenti ai vari servizi. Qualsiasi utente possessore di un device iOS può in qualsiasi momento sottoscriverne uno, semplicemente accedendo all’App Store e impostando il proprio metodo di pagamento preferito.

app store regole 20220517 cellulari.it
Apple ha da poco comunicato di aver aggiornato il proprio regolamento per ciò che riguarda il rinnovo degli abbonamenti tramite App Store (Adobe Stock)

Ci sono chiaramente alcune regole stilate da Apple negli anni scorsi, con le regole da seguire per poter usufruire del servizio. Proprio nelle scorse ore, la stessa azienda ha deciso di applicare importanti aggiornamenti. Soprattutto per ciò che riguarda i rinnovi automatici, anche in caso di aumento del canone mensile.

App Store, cosa cambia con i rinnovi degli abbonamenti

app store regole 20220517 cellulari.it
Importanti novità tanto per gli sviluppatori quanto per i consumatori (Unsplash)

Come anticipato poc’anzi, Apple ha da poco aggiornato le regole in merito ai rinnovi automatici degli abbonamenti su App Store. Ci sono importanti nuove regole alle quali gli sviluppatori dovranno aderire, in particolare per ciò che riguarda gli incrementi e il loro ammontare. Entrando più nello specifico, per le sottoscrizioni mensili e settimanali non si può aumentare il prezzo per più di 5 dollari e al 50% del prezzo originali. Con entrambe le condizioni che vanno rispettate.

Per ciò che riguarda gli abbonamenti annuali, invece, l’incremento non può essere superiore a 50 dollari e al 50% del prezzo originale. C’è anche il discorso legato agli aumenti senza consenso dell’utente, che possono essere effettuati ma non più di una volta all’anno. Fino alla precedente versione del regolamento, anche il più piccolo aumento del prezzo doveva venire confermato dall’abbonato. Ora non sarà più così, con il rinnovo che avverrà comunque così che non venga perso l’accesso al servizio in caso di mancata ricezione della notifica di aggiornamento. Vedremo quali effetti potrà avere una modifica di questo tipo, tanto per gli sviluppatori quanto per gli utenti stessi. Al momento le reazioni sono contrastanti, ma siamo solo alle prime ore dall’entrata in vigore delle nuove regole.