Android 12, grosse novità in arrivo: avrà una sua VPN integrata

android app infette
Android, scoperte 21 app infette presenti sul Google Play Store (Pixabay)

Grande novità in arrivo con Android 12. Il nuovo sistema operativo avrà una VPN integrata per aumentare la privacy

Soprattutto negli ultimi tempi, Google sta dando parecchio peso alla privacy dei propri utenti. Con l’ultimo Android 11, sono state apportate alcune migliorie volte proprio a rendere l’esperienza di ogni persona più sicura. Stando a quanto riportato da tecnologia.libero.it, Big G è però pronta ad un cambiamento ben più importante con l’avvento del nuovo sistema operativo Android 12.

A livello di kernel, infatti, il nuovo software avrà integrato il protocollo WireGuard VPN. In questo modo, gli smartphone di prossima generazione potranno avere app VPN uniche, che potranno proteggere i device fino al cuore del sistema operativo. Il colosso di Mountain View dovrà ora sviluppare le API, così che le varie app potranno essere in grado di sfruttare la nuova funzione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Google, cercare canzoni canticchiandole o fischiettando: ecco come

Android 12, arriva il WireGuard VPN: di cosa si tratta

android 12 vpn
Cosa cambia con la VPN su Android 12 (AdobeStock)

Un cambiamento importantissimo è in arrivo su Android 12, il nuovo sistema operativo targato Big G che non arriverà prima di agosto 2021. All’interno del software, sarà integrato il protocollo WireGuard VPN. Si tratta di un open source che vuole semplificare e velocizzare la crittografia dei dati. Migliorabile da chiunque, è a detta di molti il protocollo VPN del futuro. Utilizzato a livello commerciale solo dal 2018, potrebbe crescere e arrivare alla sua versione “definitiva” proprio grazie al supporto del colosso di Mountain View, che lo integrerà ufficialmente all’interno di Android 12.

Una VPN è una rete privata che contiene i dati criptati e camuffa gli indirizzi IP. Si tratta di una sorta di sistema di sicurezza avanzato, che rende più difficile tracciare il singolo dispositivo. In realtà, esistono già diverse app di questo tipo per Android, ma nessuna agisce a livello di kernel. Con l’integrazione su Android 12, sarà possibile proteggere l’intero sistema operativo, compresi il processore e la memoria interna.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Bluetooth, scoperta nuova falla: chi è vulnerabile e quali rischi comporta