40 anni fa nasceva Microsoft, ecco la Storia

Il 4 aprile la Microsoft festeggia i 40 anni; la Compagnia è una delle più grandi e importanti aziende d'informatica del mondo con una capitale quotato in borsa che supera i 330 miliardi di dollari.

Il 4 aprile la Microsoft festeggia i 40 anni e vuole celebrarli tornando ad essere sfidante da quest’anno 2015 con Windows 10, il nuovo sistema operativo che consentirà alle aziende di lanciarsi nel futuro degli ologrammi e della realtà aumentata.

La Compagnia è una delle più importanti e più grandi aziende d’informatica del mondo con una capitale quotato in borsa che supera i 330 miliardi di dollari. Attualmente ha sede a Redmond, nello stato di Washington.

L’azienda nasce il 4 aprile 1975 ad Albuquerque, nel New Mexico, dall’idea dei due compagni di scuola Bill Gates e Paul Allen che la chiamano “Micro-Soft Company” fino al 25 giugno 1981, anno in cui prende il nuovo nome, Microsoft Corporation, detta comunemente Microsoft.

Nel 1975 Paul Allen e Bill Gates propongono alla MITS (Micro Instrumentation and Telemetry Systems), la società che aveva sviluppato l’Altair 8800, di utilizzare il linguaggio di programmazione BASIC che a loro parere avrebbe potuto funzionare su quella macchina. La MITS diede fiducia ai due giovani ed effettivamente funzionò e venne dato in licenza alla stessa MITS, dalla quale Paul Allen era Direttore del Software.

Bill Gates abbandona gli studi all’Harvard University e con Paul Allen, che intanto aveva lasciato il suo incarico alla MITS, dà vita alla Micro-soft e si dedicano completamente al nuovo progetto, lanciando la prima campagna pubblicitaria denominata “The Legend of Micro-Kid” e decidendo di mettere a punto il linguaggio Basic per poterlo vendere anche ad altri distributori come General Electric, Citibank, NCR ed estendendo le funzionalità del personal computer alle esigenze scientifiche e gestionali, ma la stessa MITS cercherà di fare in modo di impedirne la distribuzione attraverso una battaglia legale che Microsoft riesce a vincere, ottenendo di vendere autonomamente il prodotto anche ad altre aziende.

Nel 1979 la Microsoft aveva 3 dipendenti e vendite per un fatturato di 16.005 dollari. Nel 1980 i dipendenti diventano 28 ed il fatturato sale a 2.390.145 dollari e viene aperto in Giappone il primo ufficio internazionale della società, denominato ASCII MICROSOFT, ora “Microsoft Giappone”.

Nel 1980 la Microsoft rilasciava il suo primo prodotto hardware: la Z80 Card, o SoftCard, un microprocessore ideato da Federico Faggin su circuito stampato che, una volta inserito nel computer Apple 2, consentiva di far girare migliaia di programmi disponibili, con piccole modifiche, per i computer 8080/CP/M. Inoltre Gates acquistava da Tim Paterson, per 50.000 dollari, il QDOS (Quick and Dirt Operating System) che in futuro si evolverà nel MS-DOS, programma che sarebbe diventato uno standard nel settore dei personal computer grazie all’azienda IBM e all’intuizione di Bill Gates, che nel frattempo era riuscito prima ad ottenere da Tim Paterson un accordo di licenza del Q-DOS non esclusivo, che gli permetteva di rivendere il prodotto e successivamente a comprarne tutti i diritti assumendo alle sue dipendenze Paterson.

Nel 1981 l’Azienda diventa una compagnia privata, la Microsoft Inc., con residenza a Washington e stringe un accordo con la Apple durante il lancio sul mercato del Macintosh e diventando il più importante sviluppatore di prodotti anche per il Mac.

Nel 1982 la Microsoft  apre una sede anche in Belgio e vince il premio “ICP Million Dollar Award“, conclude accordi con Phillips e ICL e altri importanti marchi e negli anni successivi apre altre sedi in Francia, Germania e Inghilterra. In questi anni, l’azienda annuncia di avere aperto in Irlanda il suo primo stabilimento produttivo al di fuori degli USA e dedicato alla distribuzione dei prodotti in tutta Europa. Nel 1984 i dipendenti superano le 600 unità e le vendite superano i 97 milioni dollari.

Nel suo decimo anniversario lancia la prima versione dell’ambiente grafico Windows, il cui costo è di 99 dollari.

Nel 1985 Microsoft introduce nel proprio software l’uso del mouse e realizza Word per Ms-Dos 1.0. Successivamente avviene il lancio di Microsoft Windows, estensione del MS-DOS ma che fornisce un ambiente operativo di tipo grafico. Windows è un sistema operativo che prende questo nome per la sua interfaccia di programmazione di un’applicazione a finestre; infatti il sistema dispone della capacità di gestire finestre che consentono all’utente di vedere più programmi non correlati tra loro simultaneamente.

La sede di Microsoft si trasferisce a Redmond, nello stato di Washington e nello stesso anno riceve il premio “Washington State Governor’s Export Award” per la categoria delle società di servizio. Nel 1987 acquisisce la Forethought Inc., società che creatrice di PowerPoint e distributrice esclusiva di FileMaker Plus, il più venduto database per Macintosh. Nel 1988 il software MS-DOS è nel computer di 30 milioni di utenti in tutto il mondo, mentre i mouse venduti sono un milione solo negli Stati Uniti e alla fine del 1990 l’azienda ha più di 4 mila dipendenti e fatturato per più di 800 milioni di dollari.

Nel 1990 Microsoft è la prima compagnia di software per personal computer che supera un miliardo di dollari di vendite ogni anno. Viene lanciata la “Microsoft Windows Computing Marketing Program”, la più ampia campagna di marketing mai realizzata sino ad oggi.

Nel 1992 il presidente George Bush premia Bill Gates con la “National Medal of Technology”, riconoscendolo per l’intuizione relativa al personal computer ed il suo sviluppo a livello industriale. Inoltre lo loda per le sue capacità manageriali nel creare una Compagnia di livello mondiale.

Infine viene lanciato Windows NT 3.1, potente sistema operativo pensato per soluzioni di tipo client-server. 

Nel 1994 Microsoft conta ben 15.000 dipendenti e vendite pari a quasi 5 miliardi di dollari.

Nel 1995 debutta negli USA Windows 95, con più di un milione di copie vendute nei primi 4 giorni; nello stesso anno viene lanciata MSN, la rete network di Microsoft che raggiunge quota 525.000 di utenti iscritti nei primi 3 mesi di servizio e diventando uno dei maggiori Internet Service Provider.

Nello stesso anno esce il primo libro di Bill Gates “The road ahead” (La strada da percorrere), tradotto in 20 lingue e con un milione e mezzo di copie vendute, che pone uno sguardo sulle nuove tecnologie e sul modo di lavorare, di vivere e giocare del futuro.

Sempre nel 1995 arriva Explorer 2.0 per Windows 95, il primo browser che supporta funzioni multimediali avanzate e capacità di grafica 3D e disponibile in 12 lingue diverse.

Nel 1998 arriva Windows 98. In effetti, la diffusione dei sistemi operativi di Microsoft, consente all’azienda di imporre i propri formati come standard. Infatti a causa di alcune  tattiche ed accordi commerciali usati per incrementare le proprie quote di mercato hanno portato Microsoft ad essere accusata di illegalità, poi confermata negli Halloween documents del 1998, dei quali Microsoft ha ammesso l’autenticità; inoltre sono stati criticati anche alcuni comportamenti interpretati come volti a contrastare l’affermazione del software Open Source o dello standard non-proprietario Open Document Format. Questi comportamenti hanno portato a critiche e forti  opposizioni in varie occasioni, alla Società, alle sue politiche ed ai suoi prodotti. Intanto i dipendenti dell’azienda sono diventati 28 mila e le vendite ammontano a  quasi 15 miliardi di dollari.

Nel 2000 viene lanciato Office 2000 e “Microsoft .NET”, un nuovo framework di programmazione per Windows.

Nel 2001 Microsoft rilascia Windows XP e nel 2006 Microsoft lancia Windows Vista

Il 27 giugno 2008 Bill Gates lascia la carica di Chief Software Architect, a favore di Steven Anthony Ballmer, imprenditore e informatico statunitense, che dal 2000 era amministratore delegato dell’azienda. Gates rimane Presidente onorario della Società.

Nel 2009 viene lanciato sul mercato Windows 7, che avrà un successo mondiale e sempre nello stesso anno Microsoft apre una catena di negozi per la vendita al dettaglio dei suoi prodotti. Nel 2009 i dipendenti dell’azienda sono 93 mila ed i ricavi ammontano a 58 miliardi di dollari.

Il 15 febbraio 2010 Microsoft lancia Windows Phone, il nuovo sistema operativo.

L’11 maggio 2011 Microsoft acquista Skype per 8,5 miliardi di dollari.

Ad ottobre 2012 Windows 8 viene reso disponibile al pubblico.

Nel settembre 2013 Microsoft acquista la divisione Devices & Services di Nokia, azienda produttrice di cellulari, per circa 7,2 miliardi di dollari.

Il 15 settembre 2014, Microsoft ufficializza l’acquisizione del team Mojang e di tutte le proprietà intellettuali della compagnia per una cifra pari a 2,5 miliardi di dollari.

In tutta la sua storia Microsoft ha commercializzato moltissimi prodotti, dai più famosi sistemi operativi, come Windows, Windows Mobile, diventato poi Windows Phone, ad applicazioni per l’ufficio, come Microsoft Office e per lo sviluppo, come Visual Basic .NET. Molto importante anche il settore dei videogiochi con Xbox, Halo e Age of Empires ed il settore hardware con Zune, Surface Pro e successivi e la recente acquisizione di Nokia fino ad arrivare il nuovo visore Microsoft HoloLens.

Microsoft è presente in Italia dal giugno 1984, con tre sedi principali a Roma, Milano e Torino. L’azienda italiana è composta da circa 860 dipendenti che hanno un’età media di 35 anni e collabora con 25.000 aziende partner.

Attualmente i prodotti più importanti della Microsoft sono i seguenti:

  • Il sistema operativo Microsoft Windows per desktop ed il sistema smartphone Windows Phone per i telefoni cellulari
  • Microsoft Office ed i sistemi di sviluppo software IDE e compilatori
  • Le periferiche di input DBMS (tastiere e mouse)
  • Le console di gioco Xbox, Xbox 360 e Xbox One  
  • Le periferiche di gioco, joystick e cloche per il pilotaggio di velivoli, volanti ecc. 
  • Lo smartphone Lumia ed i Tablet Surface  
  • I videogiochi sviluppati sotto il marchio Microsoft Games Studios
  • Il dispositivo Microsoft PixelSense