Cellulari.it

Windows Phone cresce ancora in Italia e si conferma secondo sistema operativo mobile

Secondo gli ultimi dati diffusi dalla società di ricerca Kantar Wordpanel e relativi al mercato italiano, il sistema operativo Android prosegue la sua crescita anche nel mese di luglio.

 
Secondo gli ultimi dati diffusi dalla società di ricerca Kantar Worldpanel e relativi al mercato italiano, il sistema operativo Android prosegue la sua crescita anche nel mese di luglio, passando dal 71,5 di luglio 2013 al 74% di quest'anno. Ma il dato più interessante è la crescita di oltre 5 punti del sistema operativo Windows Phone, che arriva al 13% della quota di mercato (lo scorso anno sfiorava l'8%) e si conferma la seconda piattaforma più diffusa nel nostro paese. 
 
Perde, invece, iOS di Apple: un tonfo di quasi cinque punti percentuali (da 15,9 a 11%) dovuto principalmente all'attesa dell'utenza per l'annuncio ufficiale del nuovo (o forse dei nuovi) iPhone 6, che potrebbe avvenire questo mese, stando ai più recenti rumors. L'imminente lancio dei nuovi modelli, quindi, rallenterebbe fisiologicamente le vendite degli smartphone della Mela morsicata attualmente disponibili. 
 
Il lavoro fatto in questi mesi da Microsoft e Nokia, quindi, sembrerebbe premiare le due società, grazie anche agli ultimi aggiornamenti della piattaforma, ormai concorrente all'altezza della sfida nel settore dei sistemi operativi mobili. Proprio in questi giorni la casa produttrice Nokia rilancia l'iniziativa #switchtolumia, per diventare tester per una settimana di uno degli smartphone Windows Phone della gamma Lumia. Tra i modelli che gli utenti potranno ricevere per la prova gratuita (al termine del quale si dovrà scrivere una recensione e condividerla in rete) vi sono: 
  • Nokia Lumia 930;
  • Nokia Lumia 1520;
  • Nokia Lumia 1320;
  • Nokia Lumia 1020;
  • Nokia Lumia 925;
  • Nokia Lumia 630;
  • Nokia Lumia 625. 
Per candidarsi basterà compilare il form presente sulla pagina Facebook ufficiale di Nokia, nella sezione #switchtolumia. 



Precedente Wiko Goa: per uno smartphone di ultima generazione bastano 50 euro
Successivo Aggiornamento Windows Phone 8.1 GDR2: prime indiscrezioni