Cellulari.it

Wind mantiene la promozione All Inclusive con alcune differenze

Ancora una modifica sulle offerte All Inclusive Wind: la promozione viene prorogata fino al 23 marzo prossimo ma vi sono alcune differenze.

Ancora una modifica sulle offerte All Inclusive Wind: la promozione viene prorogata fino al 23 marzo prossimo ma vi sono delle differenze rispetto all’ultima edizione dell’offerta scaduta qualche giorno fa. I costi non hanno subìto variazioni ad accezione della All Inclusive Unlimited, che passa da 29 euro a 34 euro al mese
 
In questa nuova edizione della promozione All Inclusive tutte le quattro opzioni prevedono 1 GB di traffico Internet: anche l’Unlimited, quindi, riduce il bundle dati, da 2 a 1 GB. Tutte le opzioni All Inclusive comprendono le telefonate illimitate verso i numeri di cellulare Wind.
 
Vediamo ora nel dettaglio le quattro opzioni, le caratteristiche e i costi: 
 
All Inclusive (12 euro al mese)
  • 250 minuti di chiamate verso tutti;
  • chiamate illimitate verso i Wind;
  • 250 sms verso tutti;
  • 1 GB di Internet. 
All Inclusive Big (17 euro al mese)
  • 550 minuti di chiamate verso tutti;
  • chiamate illimitate verso i Wind;
  • 550 sms verso tutti;
  • 1 GB di Internet. 
 
All Inclusive Unlimited (34 euro al mese)
  • chiamate illimitate verso tutti i numeri fissi e cellulari; 
  • sms illimitati verso tutti;
  • 1 GB di Internet.
All Inclusive Wind Unlimited (10 euro al mese)
 
  • chiamate illimitate verso i numeri Windi; 
  • sms e mms illimitati verso i Wind;
  • 1 GB di Internet
 
Per le attivazioni e per avere maggiori informazioni sui pacchetti All Inclusive Wind rinnovati vi rimandiamo al sito ufficiale www.wind.it, potete chiamare il 155 oppure potrete recarvi presso uno dei negozi Wind sparsi sul territorio nazionale. Vi ricordiamo, inoltre, un'altra novità di Wind: la compagnia ha lanciato in questi giorni il nuovo pacchettoVoce e Internet, con 120 minuti di chiamate e 500 MB al mese al costo di 8 euro


Precedente Onyx MIDIA InkPhone, smartphone con due settimane di autonomia
Successivo Aggiornamento iOS 7.1: ecco le principali novità