Cellulari.it

Google agli sviluppatori: ottimizzare le app per adattarle ai nuovi smartphone

Google agli sviluppatori: ottimizzare le app per adattarle ai nuovi smartphone

I produttori di smartphone cambiano i display e Google invita gli sviluppatori di app Android ad ottimizzare i loro software per i nuovi display.

I display degli smartphone stanno cambiando; infatti lo scopo delle aziende produttrici di telefoni cellulari è di aumentare la dimensione dello schermo e ridurre le cornici al minimo, in modo da consentire all'utilizzatore di tenere comunque il dispositivo in mano agevolmente.

Naturalmente Google non sta certo a guardare i cambiamenti nei dispositivi portatili senza fare niente, nè perde tempo ad ignorare quello che sta succedendo, perciò ha chiesto agli sviluppatori di app Android di ottimizzare i loro software per adattarli alle esigenze dei nuovi smartphone.

Negli ultimi due anni abbiamo assistito ad un cambiamento nelle proporzioni degli schermi nei tablet  allo scopo di renderli più maneggevoli; infatti un numero sempre maggiore di questi dispositivi vengono proposti nei mercati con un rapporto di aspetto di 4:3 che sono andati a sostituire quelli con schermi con aspect ratio 16:9.

Gli smartphone attualmente presenti nei mercati hanno un display con aspect ratio di 16:9, mentre il telefono G6  dell'azienda LG ha scelto di produrre un telefono con un rapporto di aspetto di 18:9 ed i nuovi Galaxy S8 e S8 Plus di Samsung si presentano con schermi con un aspect ratio di 18.5:9.

Perciò, ora che le proporzioni dei display stanno cambiando oltre che nei tablet anche negli smartphone e che questa tendenza sarà sempre più diffusa nei telefoni cellulari, Google ha invitato gli sviluppatori a mettersi al lavoro per ottimizzare le loro applicazioni per Android adattandole ai nuovi dispositivi.

In un post sul blog di Android Developers, Google dichiara che, allo scopo di sfruttare appieno i formati di visualizzazione più grandi su questi dispositivi, si consiglia di prendere in considerazione l'aumento massimo delle proporzioni supportate dalle  app e di progettarle in modo che possano supportare proporzioni di 2.1 o superiore.

Come accennato sopra, per quanto riguarda i Galaxy S8 e S8 Plus,  entrambi gli smartphone di Samsung montano un display curvo Dual Edge di tipo Super AMOLED, che si chiama Infinity Display, con dimensioni rispettivamente di 5,8 pollici e 6,2 pollici, con 570 e 529 pixel per pollice (ppi) ed entrambi con risoluzione WQHD+ (1440 x 2960 pixel) ed un rapporto di aspetto 18.5:9.
 

Il telefono G6 di LG, invece, è caratterizzato da un display FullVision da 5,7 pollici di risoluzione QHD (2.880 x 1.440 pixel) con un rapporto di aspetto di 18:9 che riempie quasi completamente la parte anteriore dello smartphone, risultando così quasi privo di cornici.
Le dimensioni del telefono LG G6 sono progettate ergonomicamente per garantire il massimo comfort e la compatibilità con i contenuti digitali.

Sia lo smartphone Galaxy S8 che LG G6 offrono un display compatibile con contenuti HDR e una vasta gamma dinamica di colori.

Precedente HTC U, nuovo smartphone con Edge Sense verrĂ  annunciato il 16 maggio
Successivo WhatsApp: Scambio di soldi tra utenti, per ora solo in India

Principali Marche