Cellulari.it

Lenovo Moto X 2017, trapela una foto del telefono con doppia fotocamera

Lenovo Moto X 2017, trapela una foto del telefono con doppia fotocamera

Trapela in rete la prima immagine del nuovo smartphone Lenovo Moto X 2017, un dispositivo che arriver nei mercati con una configurazione dual-camera a livello posteriore e caratteristiche tecniche di fascia medio-alta.

Sul web è trapelata in rete la prima immagine del nuovo smartphone Lenovo Moto X 2017, un telefono che arriverà a breve nei mercati con una configurazione dual-camera posteriore e caratteristiche di fascia medio-alta, cosa che ci porta a concludere che non si tratterà di un modello top di gamma.


Lo smartphone che viene raffigurato nella foto ha come numero di modello XT1801; dall'immagine raffigurata è possibile riconoscere il corpo in alluminio ed un lettore di impronte digitali posizionato sotto lo schermo, allo stesso modo che nello smartphone Moto G5.

Le specifiche trapelate attraverso le indiscrezioni sul web sono queste riferiscono di un chipset octa-core Snapdragon 625 di Qualcomm, insieme a 3GB di RAM e 32GB di memoria interna espandibile tramtie scheda SD, mentre il comparto foto dovrebbe offrire una configurazione dual-camera a livello posteriore ed una fotocamera frontale con Flash LED; delle due fotocamere non si conosce la risoluzione.

Non ci sono informazioni che riguardano la scelta da parte della società produttrice su come integrerà le fotocamere nello smartphone. 

Il prossimo nuovo telefono di Lenovo riprende dai modelli precedenti Moto X sia il nome, sia il design e, visto che non è un top di gamma e date le caratteristiche appena menzionate, non ci stupirebbe se riscuotesse un certo successo, come è accaduto al P8 Lite (2017) di Huawei.

Il nuovo Moto X di Lenovo, infatti, per quanto riguarda il prezzo si posiziona nella fascia media del mercato, ma per il momento non abbiamo ulteriori informazioni sui prezzi e la disponibilità. 



Precedente Huawei P10 Lite e Huawei P10 Plus arrivano in Italia, ecco le migliori offerte online
Successivo Smart TV: le TV Intelligenti che ancora non fanno il botto