Cellulari.it

Asus, obiettivo: spedire 40 milioni di telefoni entro il 2020

Asus, obiettivo: spedire 40 milioni di telefoni entro il 2020

Alcune fonti riportano che Asus intende spedire più di 20 milioni di pezzi nel 2017 e dai 35 ai 40 milioni di unità entro il 2020. Gli smartphone ZenFone 4, con caratteristiche superiori rispetto alla serie attuale, sono attesi a maggio.

Stando ad un rapporto di Apple Daily, Asus si è posta l'obiettivo di incrementare la produzione di smartphone nei prossimi tre anni: entro il 2020, la società intende vendere almeno 35-40 milioni di telefoni ogni anno, per un totale del 3 % del mercato globale. 

Dalle fonti citate dal Digitimes sembra che Asus abbia in previsione di lanciare a maggio i suoi nuovi smartphone della serie ZenFone 4 e che il suo obiettivo di vendita per l'anno 2017 sia di almeno 20 milioni di unità. 

Nel 2016 Asus ha venduto in totale 17.5 milioni di smartphone molti dei quali appartengono alla serie ZenFone 3, qualche milione di pezzi in meno rispetto alle vendite del 2015, che ammontano a 20,5 milioni di unità.

Secondo Asus i nuovi smartphone della serie Zenfone 4, insieme ai telefoni appena arrivati sul mercato ZenFone 3 Zoom e Zenfone AR, dovrebbero risollevare le vendite nel 2.

Gli smartphone ZenFone 4 attesi a maggio dovrebbero essere quattro e tutti dovrebbero vantare caratteristiche hardware e software superiori a quelle presenti nei modelli della famiglia ZenFone 3, ma in questo momento non ci sono notizie sulle specifiche dei dispositivi che saranno annunciati.


Asus ha dichiarato che entro il 2020, spera di spedire un numero di telefoni tra i 35 e i 40 milioni ogni anno, che corrispondono ad una fetta pari al 3% del mercato mondiale.

La società cinese ha venduto circa 20 milioni di smartphone nel 2016, soprattutto appartenenti alla serie ZenFone 3. 

Stando alle affermazioni del CEO di Asus, Jerry Shen, lo scorso anno le vendite dei telefoni Asus sono incrementate del 5% del 20% in alcuni mercati. Shen riferisce inoltre che i prossimi nuovi smartphone ZenFone 4 dovrebbero venire rilasciati nei mercati entro l'estate del 2017. 

Durante l'evento CES 2017 che si è tenuto questo mese di gennaio a Los Angeles, Asus ha presentao ufficialmente il nuovo Zenfone AR, uno smartphone che utilizza la tecnologia per supportare la realtà aumentata di Google Tango e per la realtà virtuale di Google Daydream. 

Al CES 2017 l'azienda produttrice cinese ha ufficializzato anche il nuovo Zenfone 3 Zoom, un telefono con zoom ottico 2.3x. 

Questi smartphone suscitano l'interesse di un certa tipologia di clientela e il loro rilascio nei mercati ci fa pensare che Asus ha intenzione di investire ancora tanto nell'innovazione del settore della telefonia mobile ed anche a nei dispositivi lanciati in concorrenza con i modelli di altre grandi aziende attualmente presenti sul mercato.

Il CEO Shen ha parlato anche del lancio imminente in Cina di ZenFone Pegasus 3, uno smartphone con batteria da 5000mAh e 64 GB ad un prezzo che non supera i 300 euro.

Cogliamo l'occasione per informare i lettori che a gennaio Asus ha iniziato la distribuzione di Android 7 Nougat per Zenfone 3 con numero di modello ZE520KL e ZE552KL.

 

Precedente Xiaomi Mi 6 ha 3 varianti, di cui una con schermo dual edge e 2 processori diversi
Successivo Andy Rubin, co-fondatore di Android, sta sviluppando uno smartphone modulare
Loading...