Cellulari.it

Samsung, gli smartpghone pieghevoli Galaxy X1 e X1 Plus arrivano nel 2019

Samsung, gli smartpghone pieghevoli Galaxy X1 e X1 Plus arrivano nel 2019

Per qualche settimana stato scritto che il debutto dei dispositivi sarebbe avvenuto entro quest'anno, ma un portavoce di Samsung ha dichiarato che gli smartphone pieghevoli non saranno disponibili nei mercati prima del 2019.

Da alcune settimane alcune fonti di ET News hanno riferito che Samsung Electronics e Samsung Display sarebbero arrivate alla fase finale di sviluppo del primo smartphone pieghevole di Samsung, che dovrebbe debuttare durante il terzo trimestre 2017 e che nel frattempo le aziende cinesi produttrici di pannelli starebbero velocizzando lo sviluppo dei loro prototipi di display pieghevoli.

Ma questo mese di Aprile, durante il seminario Display TechSalon che si è tenuto a Seoul, l'ingegnere capo di Samsung Display, Kim Tae-woong, ha annunciato che gli smartphone pieghevoli non arriveranno prima del 2019; infatti Samsung intende prima cavalcare l'onda degli smartphone bordeless, ossia con schermi dual edge che riducono i bordi ai minimi termini, come i nuovi Galaxy S8 e Galaxy S8 Plus.

Kim Tae-woong ha spiegato che “poiché attualmente i dispositivi senza bordi stanno vendendo bene, abbiamo ancora abbastanza tempo per sviluppare la tecnologia di display pieghevole, che dovrebbe essere matura intorno al 2019 “.

Anche l'analista di HI Investment and Securities, Chung Won-Seok,  durante lo stesso seminario ha espersso il suo parere: “Samsung Display commercializzerà i telefoni pieghevoli nel 2019 perché oggi la società non ha bisogno di vendere un nuovo hardware, in quanto sta già godendo del 20% dei profitti operativi con i Display senza cornice. Quando la domanda di telefoni senza cornice rallenterà, Samsung presenterà il display pieghevole come sua carta successiva.”

Kim Tae-woong ha anche rilasciato una intervista alla rivista Korea Herald,  in cui afferma che la tecnologia di display pieghevole avrebbe ancora alcuni problemi tecnici che devono essere affrontati prima della commercializzazione. Il programma di Samsung Display sarebbe quello di lanciare i dispositivi con display pieghevole da un lato prima di quelli con display multi-pieghevoleche.

Lo smartphone pieghevole in arrivo da Samsung è stato chiamato dalla società sudcoreana con nome in codice Progetto Valley. Negli ultimi anni, infatti, a Samsung sono stati concessi una serie di brevetti che descrivono in dettaglio alcune tecnologie che potrebbero essere utilizzate in questo smartphone pieghevole. 

Secondo alcune indiscrezioni, il primo dispositivo pieghevole di Samsung prenderà il nome di Galaxy X1 e sarà dotato di un pannello in grado di piegarsi e di trasformarsi in un tablet da 7 pollici una volta aperto completamente. Il rapporto sottolinea inoltre che Samsung non ha ancora preso una decisione riguardo al target a cui rivolgere il suo prossimo nuovo dispositivo, ossia a quale tipo di consumatori potrebbe interessare uno smartphone pieghevole. Il suo programma sarebbe perciò quello di produrre circa mille prototipi da testare distribuire ai partner a scopo di test e di valutazione, per poter decidere se lanciarlo o meno sul mercato.

Altre indiscrezioni riportano che Samsung voglia dare al suo primo smartphone pieghevole un aspetto lussuoso ed elegante, in modo da renderlo un dispositivo di fascia "ultra premium" e che l'obiettivo di avere alcuni prototipi pronti nel primo trimestre avrebbe avuto un ritardo proprio a causa della sua intenzione di aumentare la qualità dello smartphone. Secondo ET News, infatti, la strategia di Samsung è quella di "introdurre un prodotto di alta tecnologia che è un gradino più in alto rispetto agli smartphone di punta tradizionali."

Il giorno 9 gennaio sono apparsi online i marchi Galaxy X1 e Galaxy X1 Plus tramite una pubblicazione del social cinese Weibo, che ha condiviso un post in cui ne ha rivelato i numeri di modello (SM-X9000 e SM-X9050) ed il sistema operativo, Android, 7.1.1 Nougat, che dovrebbe alimentarli.

Da tempo sul web si vocifera dello sviluppo, da parte della società sudcoreana, di uno smartphone top di gamma con schermo pieghevole, che fa parte di un progetto che è stato battezzato Project Valley. Infatti, Samsung ha ottenuto alcuni brevetti inerenti la tecnologia di dispositivi pieghevoli.

La più recente richiesta di brevetto da parte di Sansung risale ai primi giorni di novembre 2016; il documento mostra a che punto di sviluppo è arrivata l'azienda produttrice e, grazie alle immagini allegate alla domanda di brevetto, che mostrano lo smartphone da varie angolazioni, ci offre una visione più chiara di come il dispositivo potrebbe risultare una volta ultimato.

Lo smartphone, infatti ha una forma allungata e si piega in due grazie ad una cerniera che ricorda quella del laptop Surface Book di Microsoft, in modo da occupare un ingombro che corrisponde alla metà della sua lunghezza da aperto. In questo modo il dispositivo può essere portato in tasca o in borsa facilmente, ma si può aprire quando occorre per utilizzarlo a schermo intero. 

Probabilmente questo primo smartphone pieghevole di Samsung darà il via ad una nuova serie, che potrebbe essere chiamata Galaxy X.

All'inizio di febbraio il sito Bloomberg riportava che Samsung avrebbe presentato al pubblico ben due smartphone con display pieghevoli e che l'annuncio sarebbe potuto avvenire tra fine febbraio e inizio marzo, durante la fiera del Moile MWC 2017 di Barcellona. 

Il Galaxy X1 potrebbe disporre di un display da 5 pollici che si estende a 8 pollici per potersi trasformare in un tablet.
Il secondo smartphone, Galaxy X1 Plus, potrebbe avere uno schermo che si piega a metà.
 

 

 

 

 



Precedente HTC Vive, in arrivo uno smartphone 'Vive' con tecnologia virtuale?
Successivo Asus, in arrivo un nuovo smartphone con Android 7 Nougat