Cellulari.it

Samsung, il 40 per cento dei clienti Samsung cambierà marchio

Samsung, il 40 per cento dei clienti Samsung cambierà marchio

Secondo un sondaggio fatto negli USA il 40% dei consumatori americani intervistati che oggi possiedono un telefono Samsung dichiara che non riacquisterà un telefono Samsung.

Negli Stati Uniti Ecommerce ha condotto un'indagine dopo la sospensione, da parte di Samsung, della produzione del Galaxy Note 7 in seguito al riscontro di un difetto presente in alcune batterie che si incendiavano.

L'agenzia ha intervistato 1020 cittadini americani che attualmente possiedono uno smartphone della società sudcoreana e gli ha chiesto se, in caso di cambio telefono, acquisteranno di nuovo uno smartphone Samsung.


Il 40% degli intervistati hanno risposto che non intendono acquistare un altro telefono Samsung quando cambieranno il loro attuale. Di questi, il 46% sono clienti Samsung da due anni. Sempre tra coloro che hanno risposto di no, il 30% ha specificato che intende acquistare un iPhone 7 di Apple, mentre il 70% ha detto che vuole cambiare, ma sempre con uno smartphone Android di un'altra azienda produttrice.

Di questo 70% una percentuale di clienti Samsung pari all'8% è interessata ai nuovi telefoni Pixel di Google e questo interesse nei confronti dei nuovi smartphone di Google è anche comprensibile, considerando che il sondaggio è stato condotto su clienti Samsung statunitensi; infatti probabilmente i telefoni Pixel saranno venduti soprattutto negli USA e in pochi altri Paesi.

In questo periodo di lancio dei suoi nuovi telefoni Pixel Google sta investendo parecchio nelle campagne promozionali e di marketing. I nuovi smartphone Pixel della società americana Google sono dispositivi di fascia alta e diretti concorrenti dell'iPhone 7 e del Samsung Galaxy S7, con un prezzo di vendita che parte da 649 dollari per il modello base.



Precedente Huawei, fino ad ottobre 2016 venduti 100 milioni di smartphone
Successivo Galaxy Note 7, Samsung attiva programma di sostituzione negli aeroporti