Cellulari.it

Galaxy Note 7 è meno veloce sia di iPhone 7 che iPhone 6s

Galaxy Note 7 è meno veloce sia di iPhone 7 che iPhone 6s

Alcuni test hanno rilevato che iPhone 7 e iPhone 6s sono più rapidi rispetto al Samsung Galaxy Note 7 sia per quanto riguarda la navigazione nei menu, che l'apertura delle applicazioni e dei video e molto altro.

I nuovi iPhone 7 integrano il nuovo chipset A10 Fusion, con un processore quad-core con clock a 2.4 GHz, di cui 2 core sono ad alte prestazioni  e con una velocità che arriva fino a ben due volte quelle dell’iPhone 6, mentre gli altri due core sono in grado di risparmiare fino a 4/5 di energia rispetto ai primi due core.

Il chipset in questione lavora insieme al co-processore di movimento M10 che gestisce i diversi sensori presenti nel dispositivo.  

I test benchmark hanno evidenziato che l’iPhone 7 è più veloce di un normale MacBook Air e di molti altri smartphone top di gamma attualmente presenti sul mercato e in un test basato sulla velocità di apertura navigazione nei menu, apertura delle applicazioni, apertura dei video, fluidità delle immagini nei giochi, i ragazzi del sito PhoneBuff  hanno voluto dimostrare la superiorità dei nuovi iPhone 7, confrontando il nuovo telefono di Apple con il Samsung Galaxy Note 7.

Il test  è lo stesso che il sito ha condotto mettendo a confronto il Galaxy Note 7 con l'Apple iPhone 6s; il Galaxy Note 7 è stato messo a confronto sia con l'iPhone 7 che con il modello precedente, l'iPhone 6s.


Sebbene l'iPhone 6s di Apple abbia sia uscito sul mercato da un anno, dai test si rileva che il Galaxy Note 7 è più lento sia dell'iPhone 6s che dell'iPhone 7.
Siccome nei due telefoni Apple sono presenti componenti hardware che 'sulla carta' sono meno performanti rispetto a quelli che si trovano sul Galaxy Note7,  il motivo di questa differenza dovrebbe allora risiedere nell'ottimizzazione del software dei due melafonini rispetto a quanto sia stato fatto dalla società sudcoreana nel suo phablet Note 7.

L'iPhone 6s di Apple ha un processore dual-core Apple A9 con 2GB di RAM e dispone di un display di risoluzione 1334x750pixel ed al momento del test il telefono era stato aggiornato alla più recente versione iOS 9.3.4.

Il Galaxy Note7 di Samsung integra un processore quad-core Snapdragon 820 di Qualcomm con 4GB di RAM e dispone di un display di risoluzione 2560x1440pixel ed al momento del test il software era aggiornato alla più recente versione Android 6.0.1 Marshmallow.

L'iPhone 7 invece integra un processore quad-core con clock a 2.4 GHz e 'solo' 2 GB.

Nel test è stata provata la velocità sui due smartphone di compiere le seguenti azioni:

  • scattere foto,
  • aprire la galleria,
  • entrare nelle impostazioni,
  • avviare i giochi,
  • aprire strumenti di editing foto e video,
  • ascoltare musica,
  • guardare Youtube.

Durante il test risultava che  durante lo stesso tempo in cui tramite il Galaxy Note7 ha svolto tutte le attività una sola volta, ltutte le attività sono state completate ben due volte dai due iPhone di Apple.

Il Note7 si è bloccato nell'apertura del gioco di macchine Asphalt 8 ed ha impiegato un tempo consistente nell'apertura di alcune applicazioni.

IPhone 6s vs Galaxy Note 7

Samsung Galaxy Note 7 ha concluso la prima serie di azioni dopo 2 minuti e 5 secondi, mentre la seconda serie è stata terminata in 2 minuti e 50 secondi.

iPhone 6s di Apple ha concluso il primo test in 1 minuto e 21 secondi ed il secondo test in  1 minuto e 51 secondi.

IPhone 7 vs Galaxy Note 7

Samsung Galaxy Note 7 ha concluso la prima serie di azioni dopo 2 minuti e 5 secondi, mentre la seconda serie è stata terminata in 3 minuti e 15 secondi.

iPhone 7 di Apple ha concluso il primo test in 1 minuto e 15 secondi ed il secondo test dopo 1 minuto e 41 secondi.

Galaxy Note7 attualmente è lo smartphone che integra il meglio dell'alta tecnologia, perciò la causa di questa sconfitta non va ricercata necessariamente nel sistema operativo Android, semmai nelle integrazioni effettuate al software di Google da parte di Samsung.

Questo vuol dire che gli smartphone di Samsung  potrebbero diventare molto più veloci e reattivi di come sono oggi con una serie di aggiornamenti software.



Precedente Google, domani 4 ottobre si tiene l'evento di San Francisco. Ecco le novità.
Successivo Samsung presenta in India Galaxy J7 Prime e Galaxy J5 Prime