Cellulari.it

Google, domani 4 ottobre si tiene l'evento di San Francisco. Ecco le novità.

Google, domani 4 ottobre si tiene l'evento di San Francisco. Ecco le novità.

All'evento di Google di domani saranno svelati i due nuovi telefoni Pixel che sostituiscono i Nexus, lo speaker Google Home, Daydream ed il nuovo Chromecast 4k.

Domani ci sarà il tanto atteso evento di San Francisco, in cui Google presenterà finalmente i suoi due nuovi telefoni Pixel,  il nuovo Chromecast 4k e lo speaker Google Home. 

Per quanto riguarda i nuovi smartphone di Google, grazie alle rivelazioni di un sito web britannico 
sono trapelate tutte le caratteristiche tecniche un giorno prima della presentazione ufficiale (per i dettagli dei telefoni Pixel potete leggere il nostro articolo),

La società statunitense presenterà anche la terza generazione di Chromecast con il supporto per i contenuti Ultra HD; infatti, dal lancio avvenuto nel 2013 ad oggi, il Chromecast di Google è diventato un dispositivo dongle HDMI presente in moltissime case, grazie al suo costo contenuto e alla sua capacità di consentire agli utenti di fare molte cose. 

Dopo la delusione del Chromecast 4k, ossia la seconda generazione del dispositivo lanciato nel 2015, il prossimo Chromecast realizzato dal famoso motore di ricerca americano porterà un nuovo connettore HDMI in grado di trasmettere un segnale in Ultra HD e probabilmente anche il flusso dati per l'HDR, in modo tale da essere tecnologicamente completo e fare contenti i propri clienti e quelli di servizi come Netflix e Amazon Prime Video, in cui sono già stati resi disponibili contenuti 4k HDR. 

Oltre ad offrire il supporto 4K UHD, il nuovo dongle si presenterà con un nuovo aspetto disponendo inoltre di alcune caratteristiche interne che sono state migliorate e poiché il prossimo nuovo Chromecast sarà 4k-ready, probabilmente il suo nome potrebbe essere Chromecast Ultra.

Domani a San Francisco Google presenterà anche altre novità, tra cui la data del lancio di Google Home, che è lo speaker per la casa concorrente all'Echo di Amazon, con la funzione Google Assistant, l'assistente virtuale della società di Mountain View.

Google Home è un router domestico che è stato progettato in modo che tramite di esso tutti i dispositivi possano collegarsi tra loro e scambiare informazioni. 

Secondo quanto emerge sul web il router di Google dovrebbe essere simile a Eero e ad altri prodotti similari che sono stati realizzati da altre aziende concorrenti specializzate nello sviluppo e realizzazione di router come Netgear, ossia un sistema Wi-Fi intelligente.

Google Home si collega in WiFi alla rete domestica e riproduce musica connettendosi ai dispositivi di tutta l'abitazione, inoltre invia messaggi e chiede informazioni sul traffico, oltre a gestire gli appuntamenti.

Google dovrebbe inoltre rivelare informazioni su Daydream, che è la nuova piattaforma VR di Google, la quale entrerà a far parte in modo nativo del sistema operativo Android versione 7.0 Nougat. La piattaforma Daydream è stata presentata il 18 maggio durante il primo keynote della conferenza annuale per gli sviluppatori Google I/O a San Francisco e sarà disponibile entro la fine del 2016 nei dispositivi certificati da Google.


Come sempre Google trasmetterà l'evento in streaming tramite Youtube; l'inizio dell'evento è in programma per le ore 9 di San Francisco, cioè alle ore 18 in Italia.


Precedente Samsung Galaxy C9 Pro, il primo smartphone Samsung con 6GB di RAM verrà annunciato in Europa
Successivo Galaxy Note 7 è meno veloce sia di iPhone 7 che iPhone 6s