Cellulari.it

Google supera per la prima volta Apple nella vendita di Personal Computer

Google supera per la prima volta Apple nella vendita di Personal Computer

Durante il primo trimestre 2016 negli USA per la prima volta le vendite di PC con Chrome OS hanno superato quelle del Mac OS.

Secondo i dati del rapporto della società di analisi IDC che Google ha condiviso durante una conferenza degli sviluppatori I/O 2016, pare che per la prima volta negli Stati Uniti il  primo trimestre 2016 vede Goggle in testa per quanto riguarda le spedizioni di PC con Chrome OS.


Il rapporto di IDC riporta che ad aprile Apple ha venduto negli Stati Uniti 1,76 milioni di Mac,che corrispondono al 13% delle spedizioni nel mercato USA,con un incremento del 5,6% rispetto allo stesso trimestre del 2015. Con questo risultato Apple è in quarta posizione nella classifica USA delle vendite dei PC, subito dopo Lenovo, HP e Dell.

Questo significa che per aver superato le  vendite le vendite dei computer con Mac OS X negli USA, i dispositivi alimentati dalla piattaforma Chrome OS, cioè la combinazione di tutti i produttori di Chromebook (ossia Samsung, HP, Lenovo, Asus ed altri), devono aver venduto almeno 1,8 milioni di computer.

Naturalmente bisogna sottolineare che i dati riportati dal rapporto stilato da IDC sono stime; infatti, rispetto ai dispositivi PC con Windows o altri sistemi operativi, i dati che riguardano le vendite dei dispositivi Chrome OS non vengono resi noti da tutte le aziende .

L'analista di IDC, Linn Huang, ha detto a The Verge : "i Chromebook sono un successo in gran parte degli Stati Uniti" ed infatti Google vende i Chromebook soprattutto negli Sati Uniti.

Secondo il rapporto di IDC sebbene Google abbia superato Apple, la società di Cupertino rimane comunque il quarto produttore di PC in tutto il mondo e questo traguardo è un successo per Google e, nonostante la continua diminuzione di spedizioni di PC, IDC parla di un possibile "modesto rialzo" delle vendite di computer in generale nei prossimi mesi e soprattutto di Chromebook negli Stati Uniti, poiché Google a partire da questa estate offirà ai suoi utenti la possibilità di accedere, tramite il suo sistema operativo Chrome OS, al Play Store ed eseguire le applicazioni Android sui computer portatili, cosa che potrebbe far diventare i Chromebook ancora più appetibil ed interessanti sul mercato.

E' stato chiesto agli americani perché preferiscono i PC Chrome Os e dalle risposte è emerso che i Chromebook consentono un'esperienza di semplicità e di facile portabilità; infatti la piattaforma Chrome OS di Google è essenziale, con il suo browser Chrome per navigare sul web e l'accesso diretto alle applicazioni dei servizi Google, come ad esempio Drive, Music e Youtube.

I PC Google offrono semplicità di navigazione in rete e facilità nel creare documenti; per questo  i Chromebook sono molto richiesti sia da chi viaggia per lavoro che dagli studenti. I dati e le informazioni sono archiviate online, sul cloud di Google; in questo modo pochi dati vengono memorizzati a livello locale, diminuendo il rischio di perdita dei documenti o di rottura dei file. Infatti, nel caso di smarrimento o rottura del personal computer da parte del proprietario, siccome tutti i dati sono sincronizzati all'interno di uno stesso account Google, i dati sono facilmente rintracciabili sul desktop a casa, sullo smartphone o tablet. 

Per poter acquistare un buon Chromebook non occorre neanche spendere una fortuna, infatti il prezzo medio è sui 180-200 euro, mentre i MAC di Apple possono arrivare a costare fino a dieci volte un Chromebook.

 


Precedente Moto Z Play è il prossimo nuovo smartphone modulare di Lenovo
Successivo LG G5, da un certificato TENAA trapelate le prime news sulla versione mini del top di gamma