Cellulari.it

Moto Z Play è il prossimo nuovo smartphone modulare di Lenovo

Moto Z Play è il prossimo nuovo smartphone modulare di Lenovo

Lenovo lancerà Moto Z Play, il terzo smartphone della serie di telefoni modulari Moto Z ed anche successore del Moto X Play del 2015.

Qualche settimana fa Lenovo ha presentato la nuova serie di telefoni modulari che è stata battezzata Moto Z e che ha visto l'introduzione dei nuovi smartphone Moto Z e Moto Z Force. Pare che presto verrà rilasciato un terzo dispositivo che appartiene alla stessa serie, e che prenderà il nome Moto Z Play.


Il sito Zauba, che gestisce tutti i dati dei dispositivi che entrano ed escono dall'India allo scopo di essere testati e che molte volte è in grado di rivelare in anticipo di qualche mese il lancio di nuovi smartphone, ha riportato che Moto Z Play sarà il successore del Moto X Play rilasciato da Lenovo lo scorso anno e che alcuni prototipi di questo prossimo nuovo modello sono già arrivati in India, sebbene  la scorsa settimana Lenovo 
 abbia spiegato che la nuova serie non prenderà il posto dei Moto X. Non ci sono informazioni sulle specifiche tecniche del prossimo telefono di Motorola, a parte che offre un display da 5.2 pollici.  

I telefoni della linea Moto Z presentati da Lenovo e Motorola nella prima settimana di giugno 
durante il Tech world di San Francisco sono dispositivi di fascia alta prodotti da Motorola, azienda che appartiene a Lenovo; la sua produzione completa è costituita dagli smartphone Moto G e Moto E ed anche per quest'ultimo modello pare che potrebbe essere lanciata sul mercato la terza generazione.


Il Moto Z ha un design elegante ed un corpo unibody in metallo opaco, con gli angoli arrotondati e spessore di soli 5,2 mm. Sotto il display AMOLED da 5.5 pollici con risoluzione QHD e con lettore di impronte digitali, si presenta il tasto home di forma quadrata

Il punto forte del dispositivo è il Moto Mods che consiste in moduli intelligenti che offrono un'ottimizzazione dell'esperienza di utilizzo e della qualità audio. I moduli possono essere sostituiti senza la necessità di spegnere il telefono per estrarre la batteria come occorre fare invece con LG G5.

I nuovi moduli del Moto Z consentono all'utente di aggiungere allo smartphone delle potenti casse stereo, oppure di aumentare l'autonomia della batteria oppure di incorporare un proiettore. Le Style Shell, iche permettono di cambiare il look del telefono, sono state realizzate in legno, tessuto e pelle.


Il Moto Z è alimentato da un processore Qualcomm Snapdragon 820 a 1,8 GHz, con 4GB di RAM e 32 o 64GB di memoria interna, espandibile tramite microSD. La batteria è da 2600 mAh con ricarica veloce attraverso il supporto Turbo charge ed un'autonomia di 30 ore dichiarata dalla casa produttrice.

La fotocamera principale ha un sensore da 13MegaPixel, con apertura di f/1.8 e dotata di stabilizzatore ottico d'immagine ed autofocus laser.

Per quanto rigiarda invece il Moto Z Force, il modello Plus di Motorola offre le stesse caratteristiche tecniche del Moto Z, con una fotocamera principale più potente (21 MegaPixel) e batteria da 3500 mAh. 





 



Precedente Samsung ha brevettato un dispositivo 3in1 che offre un display OLED estensibile
Successivo Google supera per la prima volta Apple nella vendita di Personal Computer