Cellulari.it

Huawei: La prima azienda produttrice di smartphone entro il 2021

Huawei: La prima azienda produttrice di smartphone entro il 2021

Il Wall Street Journal riporta che il rappresentante di Huawei, Yu Chengdong, durante l'edizione 2016 della conferenza Converge Tech a Hong Kong ha dichiarato che entro il 2021 la società cinese supererà Apple e Samsung

Secondo il reportage del Wall Street Journal e Phonearena sembra che un rappresentante di Huawei durante l'edizione 2016 della conferenza Converge Tech a Hong Kong abbia dichiarato che entro i prossimi 5 anni  la società cinese sarà in cima alla classifica dei venditori di smartphone, superando  Apple e Samsung.

In termini di numero di telefoni venduti attualmente Huawei è già al terzo posto della classifica dei produttori top di smartphone a livello mondiale, questo secondo gli ultimi rapporti delle principali società di analisi di mercato come Gartner,  Strategy Analytics e IDC.

Secondo il rapporto di IDC pare che Huawei attualmente stia controllando una quota di mercato apri all' 8,3% del mercato mondiale, dietro solo a Samsung, che si trova al primo posto con il 23% e ad Apple, che è al secondo posto con il 15% delle quote di mercato.

Huawei è diventato il terzo produttore di smartphone al mondo perché, rispetto a Samsung ed Apple, che sono partite a produrre di smartphone con il vantaggio di godere di una grande popolarità, la società cinese è riuscita ad ottenere un successo strepitoso grazie alla scelta di produrre smartphone che vantano prestazioni che non hanno nente da invidiare a quelle dei dispositivi dei maggiori produttori ma a prezzi più bassi, portando sempre più clienti a scegliere i suoi telefoni.

Yu, rappresentante della Huawei ha dichiarato che entro il 2021 la società si sarà accaparrata una fetta di mercato di smartphone pari al 25% del totale. Naturalmente Huawei non è  più l'unica realtà cinese a fare concorrenza ad Apple e Samsung, infatti secondo il rapporto di Gartner che riguarda il primo trimestre 2016, le aziende cinesi Huawei, Oppo e Xiaomi si sono piazzate tra i primi 5 venditori di smartphone a livello mondiale rappresentando il 17 % del mercato. La società Oppo ha ottenuto il miglior risultato nel Q1 2016, salendo in quarta posizione con un incremento delle vendite di telefoni del 145 %. Oppo infatti è cresciuta molto in Cina, Paese in cui invece sia Samsung che Lenovo hanno perso quote di mercato.

Mentre Huawei ha venduto molto in Europa, nelle Americhe e in Africa, per Xiaomi e Oppo le vendite di smartphone sono cresciute  in Asia e nei Paesi del Pacifico.

Secondo Yu, nei prossimi anni l'azienda Huawei guadagnerà  ancora quote di mercato grazie alla sua decisione di  proseguire la sua politica  innovativa nel settore della telefonia mobile,ed in special modo nei telefoni di fascia alta, in modo da poter ambire a diventare il primo marchio a livello globale . Finora Huawei ha limitato le venidite non rendendo disponibili  i suoi smartphone top di gamma negli USA  tramite il proprio store online, ma sembra proprio che questa situazione dovrebbe mutare entro la fine dell'anno, quando Huawei lancerà il suo nuovo Huawei P9 negli Stati Uniti.

Huawei inoltre ha sporto denuncia sia in Cina che negli Sati Uniti contro Samsung accusandola di aver violato 12 suoi brevetti, tra cui 8 riguardano gli smartphone e 4 sono legati alla tecnologia utilizzata per la gestione delle reti 4G LTE.

 

Precedente Larry Page, il segreto di Pulcinella delle macchine volanti
Successivo OnePlus 3 annunciato ufficialmente arriva con display Optic AMOLED 5.5 FHD e 6GB di RAM

Principali Marche