Cellulari.it

LG e Samsung lanceranno i primi smartphone e tablet pieghevoli nel 2017

LG e Samsung lanceranno i primi smartphone e tablet pieghevoli nel 2017

Nel 2017 Samsung dovrebbe finalmente lanciare sul mercato i suoi primi dispositivi con display pieghevole, mentre LG Display sta sperimentando uno schermo trasparente che permetterà di vivere la realtà aumentata senza bisogno di occhial

Samsung sta lavorando da un po' di tempo alla realizzazione di un telefono pieghevole; infatti erano stati riferiti più volte i vari brevetti concessi alla società sudcoreana che riguardavano appunto questa nuova tecnologia.

Infatti quasi un anno fa Sammobile aveva rivelato che la società sudcoreana stava progettando un dispositivo pieghevole con nome in codice "Project Valley" e numero di modello SM-G929, uno smartphone con doppio display. Per questo dispositivo era stato previsto l'annuncio in diversi paesi europei all'inizio del 2016, ma Samsung non ha mai confermato nulla nè al CES e nemmeno al MWC di quest'anno.

All'inizio le indiscrezioni riferivano che il lancio sul mercato del primo telefono pieghevole da parte di Samsung sarebbe avvenuto quest'anno, nel mese di gennaio, ma nel mese di marzo 2015 è venuto fuori un nuovo rapporto di Businesskorea che proviene proprio dalla Corea del Sud, in cui si vocifera che entro la fine del 2016 Samsung inizierà la produzione di massa di schermi pieghevoli e di smartphone con display pieghevoli e visto che nel 2017 Samsung rilascerà il nuovo Galaxy 8, quindi non escludiamo l'ipotesi che il primo smartphone pieghevole di Samsung potrebbe corrispondere al  nuovo top di gamma 2017.

Il rapporto in questione riporta inoltre che il telefono pieghevole di Samsung sarebbe uno smartphone da 5 pollici se piegato, ma è in grado di diventare un tablet da 7 pollici quando viene aperto; il primo dispositivo pieghevole di Samsung dovrebbe essere in fase di test in due configurazioni hardware: 
  1. con processore Snapdragon 620
  2. con chip Snapdragon 820.
Si prevede inoltre che lo smartphone abbia 3GB di RAM, uno slot per schede microSD e una batteria non rimovibile.

Visto che le voci che circolano oggi sul web prevedono il lancio del telefono pieghevole di Samsung non prima della seconda metà del 2017, non ci aspettiamo il suo annuncio neanche all'IFA di Berlino che avrà luogo a settembre; inoltre le immagini del nuovo brevetto differiscono alquanto dalle foto trapelate l'anno scorso, quindi pare che il progetto sia ancora in una fase evolutiva.

Samsung è stata la primaal mondo a lanciare uno smartphone con display Super AMOLED, ed uno smartphone con un display curvo dual-edge con il suo Galaxy S6 Edge. Adesso la casa sudcoreana potrebbe essere ancora la prima di tutti a lanciare una nuova tecnologia: il suo primo smartphone con un display pieghevole.

Un telefono con display curvo su un lato, come quello del Galaxy S6 Edge non possiede un suo mercato perchè ai consumatori non arriva l'utilità di avere una tale caratteristica in uno smartphone, mentre un telefono che si piega avrebbe in effetti diverse potenzialità.

 

I Display P-Oled di Lg

Oltre a Samsung anche LG Display sta lavorando sui suoi schermi flessibili; infatti la società sta sperimentando un display trasparente che permetterà all'utilizzatore di vivere la realtà aumentata, senza la necessità di indossare dei dispositivi particolari come ad esempio i Gear VR di Samsung.

La divisione Display LG ha rivelato che l'azienda intende usufruire di P-OLED, una tecnologia che utilizza un substrato di plastica al posto del vetro di OLED, per realizzare display flessibili, pieghevoli e arrotondabili da introdurre sul mercato.

La tecnologia P-OLED di LG è già disponibile per alcuni tipi di prodotti che hanno la funzione di visualizzare il cruscotto virtuale nelle auto di lusso, o di far vedere cosa contiene il frigorifero senza la necessità di aprirlo. La società riferisce che P-OLED dovrebbe debuttare nei tablet e smartphone nel 2017.

Secondo il parere di LG la tecnologia P-OLED rende possibile avere schermi più sottili e più leggeri rispetto ai display OLED in vetro e ai display LCD. I display P-OLED, inoltre, sono molto meno facili alla rottura e la società è entusiasta delle potenzialità che questa tecnologia possiede, del potenziale che offre e del suo "ruolo importante nella vita quotidiana delle persone in futuro".

Nella foto in alto si vede uno schermo di LG trasparente e pieghevole da 18 pollici .


Precedente Lg Action Cam LTE, la nuova webcam ultracompatta 4G
Successivo Microsoft acquisisce Solair, azienda bolognese specializzata nel settore di Internet delle Cose