Cellulari.it

Il pulsante AntiPanico in India su tutti i telefoni dal 2017

Il pulsante AntiPanico in India su tutti i telefoni dal 2017

Da gennaio 2017 ogni telefono cellulare che sarcommercializzato in India dovr essere dotato di una funzione che consenta all'utente di segnalare un'emergenza. La motivazione ufficiale di questa scelta quella di combattere il crimine.

E' stato riportato che in India nel 2014 sono stati denunciati quasi 338 mila crimini contro le donne, quindi più di 900 reati al giorno ed il governo indiano ha intenzione di combattere questa grave piaga affidandosi alla tecnologia; pertanto si è stabilito che dal 1 gennaio 2017 tutti i telefoni cellulari venduti nello stato indiano dovranno offrire una funzione che consenta di segnalare un'emergenza.

Nel caso in cui negli smartphone non sia presente l'apposito pulsante, gli utenti potranno comunque attivare la funzione premendo per tre volte il pulsante di accensione, mentre sui telefoni non 'smart', ancora molto popolari nel paese, gli utenti dovranno tenere premuti i tasti 5 o 9 .

In un comunicato il Ministero delle Comunicazioni dell'India ha dichiarato che una volta effettuata una di queste procedure dovrebbe attivarsi una chiamata di emergenza, inoltre, a partire dal mese di gennaio 2018, tutti i telefoni venduti in India dovranno disporre di un sistema GPS integrato per permettere ai soccorsi di trovare l'utente usufruendo della geolocalizzazione del dispositivo.

Il ministro delle Telecomunicazioni Ravi Shankar Prasado ha affermato che "la tecnologia è destinata unicamente a rendere la vita umana migliore ed un suo migliore utilizzo potrebbe essere fatto per la sicurezza delle donne".

Secondo il National Crime Records Bureauel nel 2014  in India il tasso di crimini contro le donne è aumentato del 9,2 % rispetto all'anno precedente ed includono l'assalto contro le donne, il sequestro di persona e sempre nel 2014 sono stati denunciati 36.000 casi di stupro.

In India negli ultimi anni è cresciuta la diffusione degli smartphone tra la popolazione; infatti attualmente l'India è il secondo mercato più grande a livello globale per vendita di telefoni cellulari, con più di 1 miliardo di utenti. Il governo presume che la maggior parte delle donne adulte abbiano almeno un telefono tradizionale o uno smartphone e questo dispositivo, tramite le nuove disposizioni del governo, diventerà molto importante in caso di pericolo. 

Alcuni politici e funzionari di polizia hanno dichiarato alla popolazione che le donne indiane dovrebbero partecipare a dei corsi di auto-difesa, ma ha anche affermato che dovrebbero "vestire decentemente" (?) e non per "bighellonare" dopo il tramonto (?). Queste 'contromisure all'avanguardia' hanno provocato le proteste degli attivisti che lottano per i diritti delle donne.

In ogni caso questa soluzione non sembra essere molto concretizzabile; infatti se dal 2018 tutti i telefoni venduti in India dovranno integrare il GPS questo significa che il costo finale di un telefono aumenterà di quasi due terzi e questo è un grosso problema considerati i salari piuttosto esigui in India.



Precedente Apple, per la prima volta le vendite dell'iPhone sono diminuite
Successivo In vendita i cinturini MODE di Google per Android Wear