Cellulari.it

Apple, per la prima volta le vendite dell'iPhone sono diminuite

Apple, per la prima volta le vendite dell'iPhone sono diminuite

Le vendite di iPhone sono diminuite; nei primi tre mesi del 2016 le spedizioni sono in calo del 16 % 10 milioni di unità in meno rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso.

Apple  ha riferito in un rapporto i suoi risultati finanziari ufficiali, dichiarando che le vendite di iPhone sono diminuite, infatti nei primi tre mesi del 2016 le spedizioni sono in calo del 16% realizzando un utile trimestrale netto di 10.5 miliarid di dollari, e 1.90 dollari per azione diluita; 10 milioni di unità in meno rispetto ai 61.1 milioni di cellulari venduti nello stesso periodo dell'anno scorso. 

E' certamente un calo determinante in confronto alle venidte dello stesso periodo del 2015, periodo in cui l’azienda aveva registrato un fatturato di 58 miliardi di dollari ed un utile netto trimestrale di 13,6 miliardi di dollari, con un valore di 2,33 dollari per azione diluita, ma il dato è coerente con quello che gli analisti avevano previsto. E così, nel Q1 2016 Apple ha registrato un margine lordo del 39,4 %, rispetto al 40,8 % dello stesso trimestre del 2015, mentre le vendite di Apple a livello internazionale sono state il 67 % del fatturato trimestrale totale.


Il CEO di Apple, Tim Cook, tenta di giustificare la diminuzione dei ricavi della societò spiegando che “il team ha operato estremamente bene di fronte a turbolenze macroeconomiche e di essere soddisfatto della forte crescita costante dei ricavi derivanti dai servizi, grazie all'incredibile forza dell'ecosistema Apple e alla crescita di oltre un miliardo di dispositivi attivi.”

Apple prevede per il secondo trimestre 2016 un fatturato che va dai 41 ai 43 miliardi di dollari, con un margine lordo tra il 37,5 il 38 % e spese operative tra i 6 ed i 6,1 miliardi di dollari, più ulteriori entrate e uscite pari a 300 milioni di dollari, ma secondo il parere degli analisti il 2016 potrebbe essere un anno piuttosto difficile per Apple, infatti, secondo le previsioni degli analisti di Morgan Stanley  le vendite di iPhone subiranno un decremento del 5,7 per cento durante tutto l'anno finanziario 2016 ed anche l'analista di KGI, Ming-Chi Kuo, fonte affidabile di informazioni e previsioni sul mondo di prodotti e servizi di Apple, prevede che le vendite di iPhone continueranno a scendere pre l'intero anno 2016. 

Secondo l'analisi di Ming-Chi Kuo le spedizioni totali di iPhone per qust'anno dovrebbero calare sotto i 200 milioni di unità ed Apple non sarà in grado di tornare in breve tempo ai record di vendite di Phone. L'analista prevede che i nuovi iPhone 7 e iPhone 7 Pus non batteranno il record di vendite dei precedenti top di gamma, poiché nei mercati emergenti i consumatori non sono disposti e non possono permettersi di cambiare iPhone ogni anno, mentre nei mercati occidentali si prevede una forte diminuzione della domanda. KGI è anche scettico sul successo di iPhone SE.

La stima degli analisti è una conseguenza di alcune voci che sono circolatte nlle ultime settimane, secondo cui Apple avrebbe ridotto gli ordini di nuovi iPhone ai suoi fornitori. Morgan Stanley, infatti,  prevede che le vendite di iPhone per l'esercizio finanziario 2016 scenderanno a 218 milioni di unità, rispetto ai 231 milioni di pezzi venduti nel 2015. 

Huberty prevede che, sebbene le vendite di iPhone potranno scendere,  i ricavi di Apple aumenteranno comunque del 2 %, a causa delle vendite del set-top-box Apple TV e dell'Apple Watch. Questo sarebbe un punto di svolta importante per la società che finora è stata fortemente focalizzata sui telefoni; infatti circa i due terzi dei suoi profitti sono stati generati dalla vendita di iPhone.

Con l'arrivo della nuova generazione di top di gamma Apple, quest'anno il calo per iPhone 6s è già iniziato all'inizio del 2016, un calo anticipato della domanda, visto che di solito, crescendo l'attesa per il lancio dei nuovi iPhone, per i modelli già sul mercato è sempre avvenuto in estate . 

Ci si era abituati al fatto che ogni nuovo iPhone fosse in grado di battere le vendite del modello precedente, ma pare che sia avvenuta una saturazione del mercato di fascia alta e così i consumatori stanno cominciando a spostare l'attenzione verso i prodotti della concorrenza, oppure conserva il proprio modello di iPhone più a lungo.

Sebbene qualsiasi dispositivo elettronico subisca dei cali nelle vendite,  in tutti questi anni l'iPhone è riuscito a registrare diversi record e Tim Cook è molto fiducioso sul futuro della sua società e nel 2016 si aspetta un incremento nelle vendite.



Precedente Oppo, il nuovo smartphone Find 9 arriverà nel 2017
Successivo Il pulsante AntiPanico in India su tutti i telefoni dal 2017