Cellulari.it

Produrre display AMOLED costa meno rispetto ai pannelli LCD

Produrre display AMOLED costa meno rispetto ai pannelli LCD

In futuro sul mercato ci saranno sempre più smartphone con display AMOLED, poiché attualmente per le aziende produrre un pannello AMOLED costa meno rispetto ad un pannello LCD.

Analyst IHS, società di analisi di mercato, ha pubblicato una relazione in cui riporta lo stato del mercato dei display per l'anno 2015.

La relazione dichiara che i ricavi del settore sono cresciuti solo del 4% in un anno e che ci sono stati importanti cambiamenti per quanto riguarda le quote di mercato dei vari fornitori di pannelli per dispositivi mobili.


Analyst IHS ha rilevato un aumento della domanda di display sempre più piccoli e con risoluzione maggiore. Questa situazione ha spinto diverse aziende produttrici a scegliere di adottare per i propri dispositivi pannelli AMOLED; infatti, nell'arco di tutto il 2015 la domanda di pannelli AMOLED è cresciuta del 54% rispetto all'anno 2014.

I pannelli di tipo LTPS (polisilicio a bassa temperatura) e display TFT LCD hanno invece registrato una crescita del 10%, mentre la domanda di pannelli di tipo A-Si (silicio amorfo) e TFT LCD è calata del 10%.

Secondo IHS per l'anno 2015 i maggiori fornitori di pannelli AMOLED piccoli e medi sono stati:

  1. Samsung Display, con il 23% dei ricavi totali,
  2. l'azienda Japan Display con il 16% di quota,
  3. LG Display con il 13%,
  4. Sharp con il 10%.

Per quanto riguarda invece le previsioni per i prossimi anni, IHS prevede che nel 2018 il 66% dei display saranno di tipo rigido, mentre il  34% di tipo flessibile; infatti, fino al 2020 la quota di pannelli di tipo AMOLED flessibili è destinata ad raggiungere il 40 % delle spedizioni totali di pannelli AMOLED. In effetti, a partire dal 2016 si prevede che il tasso di crescita dei pannelli AMOLED flessibili sarà molto più alto rispetto ai pannelli AMOLED rigidi.

L'analista per IHS Technology, Jerry Kang, ha dichiarato:  "Poiché la domanda di display AMOLED flessibili aumenta drammaticamente, i produttori di display stanno investendo nei display AMOLED flessibili, compresi i più recenti display pieghevoli e arrotolabili"

Secondo IHS, inoltre Samsung Display avrebbe diminuito il costo di produzione di pannelli AMOLED rigidi, per competere con la produzione di LTPS e display a cristalli liquidi (LCD).

Attualmente Samsung Display è l'azienda leader nel mercato dei pannelli AMOLED rigidi e quindi nei prossimi mesi gli altri produttori di pannelli AMOLED potrebbero cercare di competere sul mercato procedendo direttamente alla produzione dei più richiesti pannelli flessibili e saltando la produzione di display rigidi. Infatti, Jerry Kang spiega che "le aziende sentono che è già troppo tardi per competere nel mercato dei pannelli AMOLED rigidi, dove Samsung Display è già molto più avanti".

Inoltre, un numero crescente di produttori di smartphone, tra cui Apple, stanno cercando per i loro dispositivi display AMOLED flessibili più sottili e leggeri  per differenziare i loro prodotti e questo sta spingendo ancora più aziende produttrici di pannelli a spostare l'attenzione ai display AMOLED flessibili.

Secondo alcune voci che circolano sul web Apple avrebbe l'intenzione di ordinare il 100% di pannelli AMOLED da 5,5 pollici a Samsung Display. Se queste indiscrezioni risultassero fondate, Samsung Display potrebbe diventare il produttore leader incontrastato di dispaly AMOLED per smartphone nei prossimi anni.



Precedente LG Gram, i laptop Windows 10 che vogliono competere con il MacBook di Apple
Successivo Huawei presenta il suo visore VR per il nuovo smartphone P9