Cellulari.it

WhatsApp introduce un'app per la condivisione di file PDF

WhatsApp introduce un'app per la condivisione di file PDF

LA funzione sarà sicuramente di gradimento a molti utenti, infatti si tratta della condivisione dei documenti in formato PDF. L??aggiornamento nella versione finale arriverà nelle prossime settimane per tutti gli utenti iOS e Android.

La famosa piattaforma di messaggistica WhatsApp, che oggi vanta più di un miliardo di utenti e che da un anno ha già attivato la funzione di chiamate vocali, è in continua evoluzione; adesso, infatti, sta mettendo a punto una nuova funzione della propria App per Android e iOS, che è già stata introdotta nella versione beta per dispositivi Android.


Finora WhatsApp è riuscita a condividere soltanto video ed immagini in formato compresso, ma questa funzione sarà sicuramente di gradimento a molti utenti, infatti si tratta della condivisione dei documenti, per la precisione, di file PDF e l’aggiornamento nella versione finale arriverà nelle prossime settimane per tutti gli utenti.

Gli utenti raggiunti dall'update alla versione 2.12.453 per Android hanno trovato nel menù dedicato agli allegati, la voce "Documento": una volta selezionata tale voce, appare un elenco dei PDF ospitati sullo smartphone. Il documento condiviso verrà mostrato nella conversazione come un'anteprima con la specifica di dati come la dimensione, il numero delle pagine e il tipo di file. La funzione però è disponibile solo se entrambi gli utenti hanno scaricato l’ultima versione aggiornata di WhatsApp.

Dopo il nuovo aggiornamento, per il momento solo per gli utenti iOS, sarà possibile inoltre allegare dei file ai propri messaggi provenienti da altre applicazioni, come ad esempio Dropbox, Microsoft Onedrive e Google Drive
Con l’aggiornamento verranno anche introdotte opzioni aggiuntive per eliminare le chat che risalgono ad 1 o 6 mesi.

Poco tempo fa, grazie ad un precedente aggiornamento, Whatsapp si era allineata a Facebook e Viber, inserendo nella piattaforma di messaggistica le anteprime dei collegamenti; inoltre, oltre alla scelta di rendere l’usufruizione di WhatsApp gratuita, un paio di settimane fa sono state aggiunte nuove emoji. Di solito questi aggiornamenti vengono prima testati nelle versioni beta di Whatsapp e successivamente introdotte ufficialmente nella versione finale; stessa cosa avverrà per questa ultima utilissima funzione.

Da poco tempo WhatsApp ha fatto sapere di volersi focalizzare e dedicare le proprie risorse ed lo sviluppo solo sui sistemi operativi più aggiornati ed ora ecco che con questa funzione che rende possibile la condivisione di documenti, si palesa il suo intento di guardare nella direzione degli utenti business. Lo scambio di documenti attraverso l’applicazione della piattaforma di messaggistica ha la potenzialità di diventare uno strumento di scambio comunicazione con le aziende, rinforzata dalla garanzia di riservatezza che il sistema di cifratura end-to-end offre agli utenti.



Precedente Diffamazione su Facebook, la Cassazione paragona il Social alla prima pagina di un giornale
Successivo Google introduce Hands Free, il pagamento mobile a mani libere