Cellulari.it

WhatsApp dal 2017 addio a Blackberry, Nokia e vecchi Android

WhatsApp dal 2017 addio a Blackberry, Nokia e vecchi Android

Il team di WhatsApp ha dichiarato che entro la fine del 2016 la piattaforma di messaggistica non funzionerà più sui Nokia e sui dispositivi BlackBerry, compresi quelli che eseguono l'ultima versione del sistema operativo mobile del

WhatsApp ha raggiunto da poco tempo un miliardo di utenti e sceglie di focalizzare le sue attenzioni esclusivamente sulle piattaforme smartphone che hanno più potenziale di crescita.

Il team di WhatsApp ha dichiarato, infatti, che entro la fine del 2016, la piattaforma di messaggistica non funzionerà più sulla maggior parte dei dispositivi BlackBerry, compresi quelli che eseguono l'ultima versione del sistema operativo mobile dell'azienda, nè sui Nokia S40 e Symbian S60, Android 2.1 e 2.2, così come non funzionerà sui dispositivi Windows Phone 7.1.

Sul suo blog WhatsApp ha spiegato che: l’applicazione ha compiuto sette anni e che gli sviluppatori stanno lavorando sulle caratteristiche di sicurezza e sui diversi  modi per far sì che le persone possano rimanere in contatto.

WhatsApp ricorda che nel 2009, periodo del lancio dell’App, circa il 70 per cento degli smartphone venduti girava con sistemi operativi di BlackBerry e Nokia, mentre i sistemi operativi di Google, Apple e Microsoft erano meno del 25 per cento; attualmente, invece, questi ultimi rappresentano il 99,5 per cento delle vendite.

WhatsApp rivela che per i prossimi sette anni intende concentrare i suoi sforzi sulle piattaforme mobili che la maggior parte delle persone utilizzano, perciò, annuncia che entro la fine di quest’anno WhatsApp Messenger non supporterà più le sopracitate piattaforme mobili.

Il team dell’applicazione di messaggistica motiva sul  blog la sua scelta: "Mentre questi dispositivi mobili sono stati una parte importante della nostra storia, non offrono il tipo di funzionalità di cui abbiamo bisogno per espandere l'applicazione in futuro. Questa è stata una decisione difficile per noi da prendere, ma è quella giusta, al fine di dare alla gente modi migliori per tenersi in contatto con amici, familiari e persone care con WhatsApp."

Alle persone che utilizzano uno smartphone di quelli presenti nell’elenco e ceh vogliono continuare ad utilizzare l'applicazione, il team di Whatsapp consiglia di cambiare telefono entro la fine del 2016 e consigliano inoltre di scaricare sui propri smartphone la versione più recente di Android, iPhone o Windows Phone prima della fine di quest'anno.

WhatsApp continuerà a fornire aggiornamenti per chi ha smartphone Android, dalla versione 2.3 in su, per i dispositivi di Apple e per i Windows Phone con versione del software dalla 8.1 a salire.  Sul blog della Compagnia si legge che  tali dispositivi “sono stati una parte importante della nostra storia, ma non offrono più le capacità che ci servono per ampliare le nostre funzionalità in futuro".



Precedente Zuckerberg scommette ed investe sulla realtà virtuale
Successivo Facebook introduce le pagine per le Ong ed i video messaggi per fare gli auguri agli amici