Cellulari.it

Per la prima volta le vendite degli smartwatch superano quelle degli orologi svizzeri

Per la prima volta le vendite degli smartwatch superano quelle degli orologi svizzeri

Secondo un rapporto di Strategy Analytics nel quarto trimestre del 2015, periodo compreso tra ottobre e dicembre, in tutto il mondo, sono stati venduti 8,1 milioni di smartwatch , contro i 7,9 milioni di orologi svizzeri.

Secondo un rapporto di Strategy Analytics, per la prima volta dal loro ingresso sul mercato, gli smartwatch hanno superato le vendite degli orologi svizzeri: 8,1 milioni di smartwatch nel quarto trimestre del 2015, contrapposti ai 7,9 milioni di orologi svizzeri venduti in tutto il mondo, nel periodo compreso tra ottobre e dicembre 2015.


La maggior parte degli smartwatch venduti, cioè 5.1 milioni di pezzi, pari al 63% di share, erano Apple Watch, mentre 1,3 milioni di smartphone, pari16% di unità vendute, appartenevano a Samsung. Gli ultimi 1,7 milioni di pezzi, pari al 21% di smartphone spediti, sono spartiti tra altri produttori.

Nel quarto trimestre del 2015 le spedizioni di orologi svizzeri sono scese del 5 % rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, mentre invece le vendite dei dispositivi digitali indossabili sono aumentate del 316% in un annoanche se è importante sottolineare che l'aumento delle vendite è associabilesoprattutto all’introduzione sul mercato dell’Apple Watch.

Il direttore esecutivo di Strategy Analytics, Neil Mawston ha affermato che  "l'industria dell’orologeria svizzera è lenta a reagire allo sviluppo di smartwatch” e che anzi, “ha cacciato la testa sotto la sabbia, sperando nel mancato successo degli smartwatch".

Il sito Cnet riferisce che la situazione attuale dell'industria dell’orologeria svizzera conferma una previsione che aveva fatto nell’anno 2014 il capo progettista di Apple, Jony Ive; infatti, circa due anni fa, quando ancora l'orologio di Apple non era stato presentato al pubblico il New York Times riportava che secondo una fonte anonima John Ive avesse predetto che il mercato degli orologi di lusso si sarebbe trovato “nei guai'" a causa dell’arrivo degli smartphone di Apple e che nei prossimi anni gli orologi svizzeri avrebbero potuto sopravvivere e competere con i dispositivi digitali indossabili  solo se si fossero adeguati al mercato, ossia se integreranno funzionalità avanzate come quelle disponibili sugli smartwatch, come ad esempio, il supporto per la ricezione di notifiche di email, messaggi e chiamate dallo smartphone collegato.

L’analista di mercato Gartner, intanto, ha previsto che le vendite di smartwatch quest’anno raggiungeranno i 50 milioni e i 66,7 milioni nel 2017 e che i dispositivi non apparterranno solo ad Apple; infatti secondo l’analista con il passare del tempo i dispositivi indossabili diventeranno uno stile di vita comune della gente.



Precedente HTC Vive: Ottime prenotazioni nel primo giorno
Successivo Zuckerberg scommette ed investe sulla realtà virtuale