Cellulari.it

Zuckerberg presenta il Telecom Infra Project per connettere i Paesi in via di sviluppo

Zuckerberg presenta il Telecom Infra Project per connettere i Paesi in via di sviluppo

Dopo aver lanciato progetti come Internet.org e l??applicazione Free Basics, al MWC 2016 Mark Zuckerberg ha annunciato Telecom Infra Project, progetto che ha come obiettivo quello di connettere il mondo e rendere accessibili alcuni servizi gratuitam

Dopo aver lanciato progetti come Internet.org e l’applicazione Free Basics, al Mobile World Congress 2016 Mark Zuckerberg ha annunciato il Telecom Infra Project, che ha come obiettivo da parte di Facebook ed un piccolo numero di altre Compagnie, di connettere il mondo attraverso Internet.org. e rendere accessibili alcuni servizi gratuitamente.

Il progetto è di connettere tutto il mondo a costo zero, o al massimo ad un prezzo molto ridotto, ma soprattutto gli abitanti dei Paesi in via di sviluppo.

Zuckerberg ha dichiarato: "Oggi facciamo un passo avanti annunciando la collaborazione con compagnie telefoniche per sviluppare nuove tecnologie che ridurranno i costi di realizzazione di reti mobili in tutto il mondo" attraverso nuove idee, come ad esempio gli aerei alimentati da energia solare, la condivisione di hot spot wi-fi, oppure i satelliti che diffondono Internet grazie alle trasmissioni laser.

Con un post pubblicato prima del suo keynote, il Ceo ha presentato su Facebook i trenta Partner di Telecom Infra Project  (TIP), tra cui troviamo anche Nokia, SK Telecom, Deutsche Telekom e Intel, i quali si impegneranno nel realizzare strutture in aree remote e nell'accelerare lo sviluppo del 5G.

Zuckerberg ha spiegato al pubblico che la fonte ispiratrice di questa iniziativa è l’Open Compute Project grazie al quale nel 2011 ha reso open source i progetti relativi ai server, alle reti e ai data center di Facebook allo scopo di promuovere la collaborazione che porta ad una velocizzazione dell’innovazione e ad una maggiore efficenza che porta ad un risparmio di miliardi di dollari.

Il Ceo di Facebook prosegue: “Questo nuovo sforzo seguirà gli stessi principi dell'open technology design, e speriamo che il denaro risparmiato serva per rendere i piani tariffari delle persone meno cari e per permettere agli operatori di estendere le loro reti fin dove non sono ancora arrivate".

Durante il keynote Mark Zuckerberg  condivide il suo sogno di un globo connesso a livello globale  ed espone con molto entusiasmo il suo progetto.

Alla domanda che riguarda la Net Neutrality  ed il blocco di Free Basics, l'app che permette la connessione gratuita a una ristretta cerchia di siti nei paesi emergenti in sostegno della neutralità della rete, Zuckerberg fa la seguente dichiarazione: "La missione di Facebook è connettere il mondo e quello che abbiamo imparato in India con Free Basics è che ogni Paese è differente. E che i modelli che hanno funzionato in un Paese non è detto vadano bene per un altro. Nonostante l'esperimento deludente in India Free Basics continuerà a operare nel resto del mondo, perché tutti meritano l'accesso a Internet”.

Zuckerberg risponde anche a chi fa cenno ad un possibile interesse di Facebook e delle altre Compagnie più economico che democratico: "Non ho creato Facebook per farne una compagnia. Volevo solo connettere le persone nella mia università. Ma una compagnia che funziona può fare buone cose per il mondo. Ci sono 4 miliardi di persone ancora senza Internet. Rischiamo di ritrovarci nel 2020 con la stessa cifra se non faremo qualcosa. Vi pare possibile che gli operatori di telefonia mobile possano continuare a crescere raddoppiando le tariffe che saranno utilizzate solo dalle persone più ricche?  Vogliamo aiutare le persone ad avere Internet, è un investimento che vogliamo fare con i nostro partner, tutto qui".

Zuckerberg ha poi fatto cenno alla realtà aumentata parlando delle infrastrutture, dicendo che scommette che la realtà virtuale agevolerà la diffusione del 5G e che "contribuirà a cambiare il modo in cui viviamo, comunichiamo e lavoriamo". 

Facebook, inoltre, ha da poco sviluppato in collaborazione con Globe una infrastruttura che si fonda sui principi del Telecom Infra Project allo scopo di collegare un piccolo villaggio nelle Filippine senza copertura cellulare. 



Precedente Facebook vuole introdurre su Messenger i messaggi pubblicitari
Successivo Mobile World Congress: Xiaomi presenta gli attesissimi smartphone MI 5 e Mi 5 Pro