Cellulari.it

Facebook: cala interesse degli utenti, meno commenti e meno condivisioni

Facebook: cala interesse degli utenti, meno commenti e meno condivisioni

L'Estate 2015 sarà ricordata in casa Facebook come un periodo tra alti e bassi. Da una parte, il record di utenti collegati, oltre 1 miliardo di utenti connessi, mentre dall'altra parte segna un calo netto delle condivisioni di parte

Da metà Estate, su Facebook sono calati post e condivisioni, con un calo ufficiale pari al 22% rispetto allo scorso anno. Gli utenti sembrano iniziare a perdere interesse per questo eccesso di socialità interattiva.

Non è comunque un problema limitato a Facebook: sono in calo tutti i social network cosi come anche molte applicazioni iniziano a subire cali di interesse. L'eccessiva sovraesposizione degli utenti, inizia a spingere molte persone a lasciare in tasca il proprio smartphone concentrandosi sul mondo reale.

Rispetto infatti alla scorsa estate, solo il 34% degli iscritti su Facebook ha aggiornato almeno una volta il proprio profilo o il proprio status (erano stati il 50% lo scorso anno) mentre solo il 37% ha postato qualcosa come foto, notizie o video (contro il 59% del 2014).

Nonostante questo calo, Facebook resta il social network con il maggior tasso di attività ed interazione rispetto agli altri. Il tasso di attività medio resta altissimo, quasi il 65%, vuol dire che quasi 7 utenti su 10 accedono quotidianamente al proprio account, anche se in questo dato rientrano coloro che utilizzano solo Messenger.

Proprio la presenza di Messenger sarebbe alla base di questo calo: molti utenti accedono giusto per leggere o inviare un messaggio, non potendo cosi leggere eventuali contenuti o aggiornamenti dei propri contatti. In precedenza, invece, l'accesso a Facebook anche solo per controllare i messaggi ricevuti, era comunque una spinta a leggere, postare e condividere.

I recenti tentativi di spingere gli utenti a condividere non hanno dato la spinta ipotizzata e non hanno permesso a Facebook di recuperare interazioni. Nonostante i ricordi, che di tanto in tanto appaiono su Facebook per tentare di convincere gli utenti a ricondividere ulteriormente contenuti, l'appeal di Big Blue sembra in leggero declino.

Di recente, Facebook ha annunciato novità sul lato editoriale, tra Moments, News e notizie esclusive per spingere gli utenti a restare ancora di più connessi e interconnessi nel social network.


Precedente Amazon Prime Now sbarca a Milano, consegne in 1 ora, ecco buono omaggio
Successivo Facebook, il Q1 2016 vede profitti a quota 1,5 miliardi