Cellulari.it

HD 219134b: Pianeta inospitale a 21 anni luce da noi

HD 219134b: Pianeta inospitale a 21 anni luce da noi

Siamo in un periodo di esaltazione spaziale dove non passa giorno che uno dei milioni di pianeti attorno a noi, venga reputato come possibile alternativa alla Terra.

Siamo in un periodo di esaltazione spaziale dove non passa giorno che uno dei milioni di pianeti attorno a noi, venga reputato come possibile alternativa alla Terra.

Oggi è la volta del pianeta denominato HD 219134b, che dista solo 21 anni luce da noi, ed è costituito da un suolo roccioso ma ha un piccolo enorme difetto: si trova troppo vicino alla sua stella, tanto da girarci attorno in appena 3 giorni.

L'unico elemento positivo è la sua massa, circa 1,6 volte quella terrestre. Per il resto non farebbe invidiare nemmeno il nostro caldo e torrido mercurio.

Un pianeta del tutto inospitale a causa dalla assenza di atmosfera e soprattutto per le temperature proibitive ma che trova spazio nelle notizie in quanto la sua scoperta si deve al lavoro di un team dell'Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf) e dell'Università di Padova.

Le scoperte geografiche hanno evitato nei secoli passati il ristagno della civiltà. E cosi i telescopi di tutto il mondo scrutano costantamente il vicino Universo con la speranza di trovare qualche pianeta a due passi da noi che potrebbe permettere la vita o che valga la pena di esplorare a fondo.

Ne parliamo volentieri perchè mai come in questi ultimi anni, le esplorazioni spaziali sono diventate cosi ricche di novità e soprattutto molto apprezzate e seguite.

Tuttavia verrebbe da pensare che un popolo evoluto farebbe forse meglio a puntare gli occhi sul pianeta che ha già a disposizione, invece di sognarne altri distanti e di fatto irraggiungibili.

Non riusciamo a convivere pacificamente nemmeno all'interno dello stesso condominio, o della stessa casa, figurarsi dover gestire un secondo pianeta.

E cosi, mentre il nostro sguardo volge all'universo con la speranza di trovare chissà dove un pianeta simile al nostro, ogni giorno un piccolo pezzo del nostro pianeta sparisce sovrastato da inquinamento e devastazioni di ogni sorta.


Precedente Energia Elettrica: Accordo Enel e Tim per lettura contatori da remoto
Successivo Sony Xperia M5 e Sony Xperia C5 Ultra