Cellulari.it

Gartner: Vendite di device rallentano, in forte calo i Pc

Gartner: Vendite di device rallentano, in forte calo i Pc

I dati forniti da Gartner indicano un progressivo rallentamento delle vendite di dispositivi che oltre ad interessare il comparto Pc, riguarderanno anche Tablet e Smartphone.

I dati forniti da Gartner indicano un progressivo rallentamento delle vendite di dispositivi che oltre ad interessare il comparto Pc, riguarderanno anche Tablet e Smartphone.

Le vendite per il 2015 appaiono in netta riduzione rispetto alle aspettative.

A livello mondiale, nel 2015 dovrebbero essere venduti 2.5 miliardi di dispositivi, con una crescita dell'1,5% rispetto al 2014 ma inferiore alla crescita prospettata inizialmente del 2.8%.

Il fatturato del settore dovrebbe toccare i 606 miliardi, una riduzione del 5.7%.

Le vendite di Pc sono la principale voce negativa del rapporto, che prevede un possibile recupero dopo il lancio di Windows 10, quando milioni di Pc equipaggiati con Windows XP, dovrebbero finalmente andare in pensione.

Il comparto Mobile frena nei mercati occidentali, ormai saturi, mentre cresce sotto le aspettative in altri mercati emergenti, complice anche la crisi.

Analizzando il calo per tipologia di dispositivo, vediamo che Pc e Notebook passano da 277 a 251 milioni di pezzi, con un outlook negativo che dovrebbe spingere questo segmento a 233 milioni di pezzi nel 2017.

Gli ultrabook guadagnano invece terreno, partendo dai 37 milioni di pezzi nel 2015 per arrivare a 89 milioni ne 2017.

Il comparto Pc, complessivamente dovrebbe passare da 314 a 322 milioni di pezzi.

Il segmento Tablet Pc dovrebbe chiudere il 2015 con 226 milioni di unità vendute, per restare in linea con i prossimi anni.

Il segmento smartphone, con previsione di 1,8 miliardi di pezzi nel 2015, dovrebbe crescere a quota 2 miliardi entro il 2017.

Mercato dei Pc e Marche

Sul fronte Pc, le vendite dovrebbero toccare quota 68,4 milioni di pezzi nel secondo quadrimestre 2015, con un netto calo del 9.5% rispetto al 2014, segnando il calo più marcato negli ultimi anni.

A livello annuale, il calo dovrebbe assestarti intorno al 4,4%.

Le ragioni di questo calo, come riferito da Gartner, sono in parte strutturali e in parte dovute ad eventi particolari, come il forte apprezzamento del dollaro che in molti mercati emergenti ha spinto al netto rialzo il prezzo dei Pc.

Riguardo ai brand, Lenovo resta in testa alla classifica mondiale con 13,4 milioni di Pc venduti e circa il 19% di quota mercato, con vendite ridotte del 6.8% rispetto al 2014.

Segue HP con 11,9 milioni di pezzi e 17% di mercato, con flessione del 9.5%. Dell si piazza al terzo posto con 9.5 milioni di unità e una quota mercato del 14% e una riduzione delle vendite meno evidente rispetto alla concorrenza, perdendo solo il 4%.

Asus e Acer, rispettivamente al quarto e quinto posto, subiscono le peggiori performance di vendite, rispettivamente a -10 e -20%.

I primi 5 produttori chiudono complessivamente al 65% di quota mercato.


Precedente Microsoft Office 2016 per Mac arriva in 139 paesi e 16 lingue
Successivo Facebook: Le notizie sul News Feed le puoi decidere tu