Cellulari.it

Fairphone 2, la seconda generazione di smartphone equo-solidale disponibile in Europa

Fairphone 2, la seconda generazione di smartphone equo-solidale  disponibile in Europa

Lo smartphone della Fairphone stato realizzato esclusivamente in condizioni di equit; infatti i minerali provengono da miniere non controllate da chi trae vantaggi dalla guerra civile del Congo, mentre i lavoratori godono dei diritti sindacali.

Fairphone presenta la seconda versione del suo smartphone, il Fairphone 2. La prima versione del dispositivo era stato pensato come un’alternativa etica all’attuale telefonia mobile, con i suoi salari equi e con l’utilizzo di metalli non provenienti da zone di conflitto. I minerali che vengono utilizzati per la produzione del Fairphone sono, infatti, la Columbite-tantalite, il cobalto e lo stagno, che  provengono da miniere non controllate, in modo da evitare la possibilità che i ricavi derivanti dalle estrazioni dei metalli vengano impiegati per l'acquisto di armi nella guerra civile nel Congo orientale, un conflitto iniziato nel 2012.

Rispetto alla tendenza di riempire il mercato di dispositivi destinati a diventare obsoleti nell’arco di un anno o due, la nuova versione del Fairphone è in grado di essere rinnovata grazie alla possibilità di sostituire i componenti. Il Fairphone 2, infatti, si potrà smontare con un semplice cacciavite e le parti che lo compongono sostituite; in questo modo il ciclo di vita del prodotto viene allungato notevolmente.

Lo smartphone della Fairphone, azienda olandese nata nel marzo 2011, è stato realizzato esclusivamente in condizioni di equità; infatti non solo i minerali provengono da miniere che non sono controllate da chi trae vantaggi dalla guerra civile del Congo, ma ai lavoratori che effettuano l’assemblaggio del dispositivo vengono garantiti i diritti sindacali ed anche i fornitori dei materiali utilizzati da Fairphone hanno l'obbligo di assicurare ai propri lavoratori condizioni di lavoro dignitose.

Inoltre la fondazione Fairphone è molto attenta ai temi che riguardano la produzione degli smartphone, per questo ha scelto di utilizzare componenti che provengono per la maggiorparte da un commercio equo e solidale.

Anche gli sviluppatori al servizio di Fairphone collaborano con alcune organizzazioni no-profit per la produzione di questo smartphone e si servono di tecnologie già esistenti.

La società ha spiegato che il suo smartphone è stato ideato per durare a lungo e non per essere rimpiazzato nel giro di un anno; a tal fine ogni elemento che lo costituisce può essere sostituito, aggiornato oppure aggiunto in un secondo momento.

Per quanto riguarda lo schermo, che è una delle cause principali per cui un telefonino va a finire in assistenza per essere riparato,  il nuovo Fairphone 2 offre sia una maggiore resistenza, grazie a una cornice di magnesio che lo protegge, sia la possibilità, da parte dello stesso utente, di sostituirlo in modo facile e veloce rimuovendo il case, la batteria e sganciandolo dalle due clip che lo mantengono nella sua sede. Perfino i componenti che sembrano ancorati al dispositivo sono collegati alla motherboard tramite semplici molle.

Il telaio di Fairphone 2, sostiene e raggruppa i componenti, a partire dal chipset, alla GPU fino alla batteria, mentre il display è protetto da una custodia fatta di un materiale gommoso, a differenza dii quelle tradizionali in metallo o plastica dei prodotti concorrenti, che protegge il dispositivo da polvere, acqua e cadute accidentali.

I “dispositivi modulari” potrebbero rappresentare un’alternativa futura molto interessante, che offre la possibilità di creare liberamente e personalizzare un proprio dispositivo non soggetto ad usura, ampliabile in modo semplice ed in grado di andare oltre alle tendenze moderecce.

Fairphone 2 si presenta con un display da 5 pollici Full HD con tecnologia Corning Gorilla Glass 3, processore Qualcomm Snapdragon 801, 2GB di RAM, 32GB di memoria interna espandibile tramite microSD, fotocamera principale da 8MP, batteria removibile da 2420mAh, connettività 4G LTE, Wi-fi, Bluetooth 4.0 LE e Android 5.1 Lollipop.

La Fondazione Fairphone ha deciso di utilizzare Android poiché lo ritiene un sistema operativo maturo e più aperto, di cui è possibile fare liberamente il root, ma nel futuro per gli utenti potrebbe esserci la possibilità di utilizzare anche Firefox OS o Ubuntu Touch.

Per quanto riguarda la disponibilità, il Fairphone 2 è in in preordine in Europa presso lo shop online ufficiale: shop.fairphone.com. Il prezzo di acquisto è di circa 530 euro.



Precedente Facebook Moments, Nuova app di Facebook Per condividere le foto in privato
Successivo Tre All In International: Le nuove Tariffe Estero di Tre