Cellulari.it

Apple Watch sfida gli altri smartwatch

Apple Watch sfida gli altri smartwatch

Il lancio dell??Apple Watch probabilmente spingerà anche la vendita degli altri brand; infatti, anche se il Watch della Apple si accaparrerà più della metà della torta, ci sarà l??altra parte del mercato disponibile

Secondo gli analisti di mercato il lancio dell’Apple Watch spingerà anche la vendita dei dispositivi indossabili degli altri brand; infatti, secondo Strategy Analitytics  il Watch della Apple si accaparrerà più della metà della torta, ma ci sarà un’altra metà del mercato che gli altri marchi si spartiranno, soprattutto quelli che producono dispositivi che sfruttano il sistema operativo Android Wear della Google.

Quindi chi vorrà competere dovrà provvedere a rendere disponibili i dispositivi anche per gli altri sistemi operativi, come ha già fatto, ad esempio, Microsoft.

Per quanto riguarda gli smartwatch, LG introdurrà nei prossimi mesi il suo Watch Urbane, nei colori, antracite, metallo e color rame, Watch Urban sarà disponibile anche in versione LTE e sarà indipendente dallo smartphone perché dispone di una sim; in accordo con Audi sarà inoltre in grado di controllare molte funzioni dell’auto. Il display è un P-Oled da 1,3 pollici, con memoria di 4GB ed utilizzerà un sistema operativo proprio. Sarà disponibile ad un prezzo di circa 400 euro.

Motorola invece lancia il Moto 360, che utilizza Android Wear ed ha un design classico con quadrante rotondo, quindi molto simile ad un orologio; il suo display è un Oled Hd da 1.5 pollici, dispone di sensori per il battito cardiaco e di giroscopio, L’azienda si è orientata verso la personalizzazione del dispositivo grazie ad uno store dedicato ai quadranti intercambiabili.

L’azienda sudcoreana Samsung invece sceglie di realizzare il Samsung Gear con display rettangolare e curvo da 2 pollici, con 4 GB di memoria e possibilità di connettersi in 3G. Samsung Gear ha una piattaforma, S Health, che in collaborazione con Nike ha sviluppato varie funzioni fitness e per la salute.

L’Asus Zen Watch, invece, è elegante e sobrio, con cinturino in pelle e display quadro e curvo da 1.6 pollici, con vetro Gorilla Glass 3. Dispone di bussola, giroscopio e cardiofrequenzimetro.

Troviamo poi Huawei Watch, con cassa in acciaio e protetto da acqua e graffi e vetro zaffiro. Il display è un Amoled Touch da 1.4 pollici. Assomiglia ad un orologio analogico ed è personalizzabile in più di 40 modi. Sarà disponibile per l’acquisto verso giugno nei colori nero, argento e oro al prezzo di circa 200 euro.

  


Precedente All'evento Apple Spring Forward Tim Cook presenta i suoi nuovi gioielli tecnologici
Successivo Abbattuti 6500 Olivi senza autorizzazione per realizzare impianti fotovoltaici