Cellulari.it

Apple: Via le app non aggiornate da App Store aspettando iOS 10

Apple: Via le app non aggiornate da App Store aspettando iOS 10

A partire dal 7 Settembre, in occasione anche del lancio del nuovo iPhone 7 e del nuovo update di iOS, Apple farà una bella pulizia nel proprio app store, rimuovendo tutte le applicazioni non in linea con le direttive stabilite dal colosso

A partire dal 7 Settembre, in occasione anche del lancio del nuovo iPhone 7 e del nuovo update di iOS, Apple farà una bella pulizia nel proprio app store, rimuovendo tutte le applicazioni non in linea con le direttive stabilite dal colosso di Cupertino.

A partire da tale data, gli sviluppatori che hanno applicazioni datate e fuori standard, riceveranno una notifica che li inviterà ad aggiornare le proprie app pena il delisting dallo store.

Una mossa per evitare la presenza di applicazioni con bug e mal funzionanti che creano su iPhone crash di sistema o espongono gli utenti a problematiche di sicurezza.

Subiranno la possibile eliminazione tutte le applicazioni ancora oggi non aggiornate per iOS 8 mentre man mano che Apple rilascerà gli update del proprio sistema operativo, la mannaia digitale seguirà il suo naturale corso.

Tra le altre direttive da seguire, il titolo ridotto a 50 caratteri per evitare lo spam: il titolo dell'applicazione è uno dei principali elementi usati dai sistemi Apple per generare le risposte alle ricerche. Molti sviluppatori, per tentare di incrementare i download, tendono ad utilizzare parole chiave fittizie nel titolo .

Il 7 Settembre, App Store di Apple dovrebbe subire un netto restyling, tra annunci sponsorizzati e nuovi sistemi di ranking, un'occasione ottima per fare pulizie.

D'altra parte i dati parlano chiaro: Oltre il 90% delle 5 milioni di app presenti nello store sarebbe relativamente inutile con meno di 1 download ufficiale mentre il 25% delle app viene scaricata e usata una sola volta.


Precedente Lenovo chiude per Motorola: operazione da 2.91 miliardi di dollari
Successivo Apple Park: Inaugurazione ad Aprile del nuovo campus Apple

Principali Marche