Cellulari.it

Apple SIM rivoluzione del mercato telefonico: cos'è la funzione nascosta ieri da Cook

Apple SIM è un servizio che permetterà di cambiare tariffe dati per iPad di varie compagnie senza dover sostituire sim o cambiare operatore telefonico.

 
Sono in molti a chiedersi oggi come mai Tim Cook, durante la presentazione ufficiale dei nuovi iPad Air 2 e iPad Mini 3 tenutasi ieri sera, si sia “dimenticato” di annunciare forse la feature più interessante di Apple da anni a questa parta, una di quelle features che potremmo definire senza esagerazioni rivoluzionarie e che oggi, come se niente fosse, fa la sua apparizione sul sito ufficiale di Apple USA. 
 
Apple SIM è un servizio preinstallato sui nuovi iPad Air 2 e iPad Mini 3 nella versione Wi-fi + 4G e consentirà all’utente di scegliere tra diversi piani Internet a breve termine di vari operatori telefonici. Il profilo dati scelto potrà essere utilizzato senza impegni o vincoli, magari per risparmiare durante un viaggio o perché risulta più conveniente per l’utilizzo che viene fatto in un certo periodo di tempo. 
 
Questo significa che si potrà “saltare” da un operatore ad un altro, senza dover effettuare portabilità, senza cambiare sim o recarsi presso un negozio dell’operatore. Apple SIM sarà, almeno inizialmente, disponibile solo negli USA e nel Regno Unito, grazie agli accorti stretti con alcune grandi compagnie telefoniche, tra cui AT&T, T-Mobile e Sprint: non è chiaro, invece, se verrà esteso anche negli altri mercati europei e nel resto del mondo. 
 
La portata di questo servizio è senza dubbio eccezionale: Apple ha un asso nella manica che potrebbe cambiare radicalmente la concezione stessa di sim, operatori e tariffe, una vera e propria rivoluzione del settore. E l’importanza di questo servizio è senza dubbio maggiore se si immagina un suo utilizzo anche negli smartphone, quindi tariffe non solo dati ma anche telefoniche
 
Attendiamo le prossime settimane, quando i nuovi iPad Air 2 e Mini 3 arriveranno sul mercato, per conoscere più da vicino Apple SIM e i primi feedback degli utenti che sfrutteranno questo interessante servizio. 


Precedente MediaTek MT6735: quad-core a 64 bit per device di nuova generazione
Successivo Quanto costa iPad Air 2 e iPad Mini 3: i prezzi in Italia