Cellulari.it

Apple vs Samsung, secondo gli analisti è meglio preoccuparsi della Cina

Apple vs Samsung, secondo gli analisti è meglio preoccuparsi della Cina

Secondo un recente ed interessante rapporto di KantarWorldPanel, nei prossimi mesi Apple e Samsung dovranno preoccuparsi di meno l'una dell'altra e di più degli altri concorrenti, perchè il mercato sta cambiando.

Secondo gli analisti di KantarWorldPanel, le aziende Apple e Samsung, i più grandi fornitori di smartphone del mondo e rivali sul mercato degli smartphone, non dovrebbero preoccuparsi tanto l'una dell'altra; le due aziende, infatti, sono sempre state in competizione per ottenere la maggior fetta di mercato. Ma da un po' di tempo  a questa parte le cose sono cambiate e se proprio devono avere pensieri, dovrebbero guardarsi semmai dalla concorrenza agguerrita delle società produttrici cinesi.

Una ricerca su Google rivela che ogni nuovo smartphone della linea Galaxy-S annunciato da Samsung è stato definito un "iPhone killer", cioè un modello in grado di superare le caratteristiche del migliore iPhone sul mercato in quel determinato momento. Contemporaneamente, se si digitano le parole chiave "Samsung killer" la ricerca produce un risultato che riguarda gli ultimi smartphone di Xiaomi o di Huawei. Anche LG e HTC hanno tentato di produrre device per mettere fuori combattimento quelli di Samsung, ma la risposta dei consumatori non è stata positiva.

Sebbene si possa ancora parlare di competizione tra le due società leader del mercato degli smartphone, con l'introduzione dei nuovi marchi cinesi, capaci di realizzare prodotti Android molto performanti ma a prezzi decisamente più contenuti ed accessibili, sarebbe saggio cominciare a pensare che Samsung, piuttosto che continuare a impiegare le sue risorse per mandare avanti la competizione con Apple , dovrebbe pensare a Xiaomi, Huawei e ad altri marchi che in questo momento sono da considerarsi più temibili a causa delle loro scelte aziendali ed economiche.

Huawei vorrebbe diventare il più grande produttore di smartphone a livello mondiale entro il 2021, inoltre le indiscrezioni sul web parlano anche del programma di Google di produrre telefoni ed entrare anche lei nel mercato dei cellulari. Nel suo rapporto più recente di KantarWorldPanel, in  cui analizza il mercato degli smartphone nel mondo, la società di analisi afferma che "Apple e Samsung dovrebbero smettere di preoccuparsi così tanto l'una dell'altra e darsi un'occhiata intorno a loro".

KantarWorldPanel ha rilevato che nel secondo trimestre 2016 Samsung ha rappresentato il 37% delle vendite di smartphone, mentre per Apple le vendite hanno coperto il 29% del mercato globale. Tuttavia, nelle vendite dei rispettivi top di gamma si è riscontrata una particolarediminuzione delle differenze, con i Galaxy S7/S7 edge che hanno rappresentato il 16% delle vendite e l'iPhone 6S/6s Plus il 14,6%.

La società di analisi KantarWorldPanel riporta che se si analizza l'origine degli acquisti, soltanto il 5% delle persone che hanno scelto di acquistare un telefono di Samsung aveva posseduto un iPhone di Apple, mentre il 14% di chi ha comprato un melafonino proveniva da un dispositivo prodotto da Samsung, ma la maggior parte degli acquisti è stata effettuata da clienti che hanno scelto di passare ad un modello piuù recente, pur restando fedele al marchio di provenienza.

Secondo l'indagine condotta da KantarWorldPanel, negli Stati Uniti tra tutti coloro che hanno intenzione di cambiare il proprio smartphone entro il prossimo anno, l'88% degli utenti di Apple e l'86% degli utenti di Samsung sceglieranno di rimanere fedeli al marchio. Quindi, il cliente Samsung che possiede un Galaxy S7 passerà al Galaxy S8 e chi ha un iPhone 6 o iPhone 6s di Apple probabilmente acquisterà di nuovo un iPhone 7.

Nel Regno Unito la distanza tra i due marchi è ancora più piccola; infatti quasi tre su quattro telefoni venduti nel territorio sono smartphone di Samsung e Apple ed ognuno dei due marchi possiede una quota di vendite che corrisponde a circa il 36% di tutto il mercato inglese dei telefoni. iPhone 6s iPhone 5s sono stati i due prodotti più venduti durante il secondo trimestre 2016, mentre il Samsung Galaxy J5 e iPhone SE sono stati rispettivamente il terzo ed il quarto.

Nel suo rapporto KantarWorldPanel specifica che sia negli USA che nel Regno Unito Apple e Samsung si sono accaparrate le prime 10 posizione nella classifica dei dispositivi più venduti, mentre negli Sati Uniti gli smartphone di LG e i telefoni di Sony nel Regno Unito rientrano tra le successive 10 posizioni, quindi dalla 11esima alla 20esima della classifica stilata dalla società di analisi di mercato.

C'è anche da sottolineare che sia negli USA che nel Regno Unito le vendite dei telefoni cellulari sono diminuite nel 2016 poiché chi oggi possiede uno smartphone aggiorna il proprio dispositivo meno frequentemente.

Ma il più grande mercato degli smartphone a livello mondiale è la Cina, di Samsung è stata la 'numero uno'  fino al 2014, anno in cui Xiaomi ha deciso di introdursi entrando in concorrenza con i due marchi principali e diventando in poco tempo il marchio leader della classifica generale delle vendite, fino ai primi mesi del 2015, in cui Apple si è guadagnata l'attenzione dei cinesi grazie al lancio di iPhone 6. Da quel momento in poi Apple e Huawei sono entrate in competizione tra loro per avere il primo posto in Cina, mentre la società sudcoreana è scesa a quota 9% di vendite nel secondo trimestre 2016, rispetto al record del 34% di due anni prima.

Per quanto riguarda la fedeltà alla marca da parte dei consumatori, è piu' alta nei mercati occidentali e molto bassa invece in Cina, Paese in cui i consumatori sono piuttosto infedeli.; infatti soltanto il 19% dei consumatori che possedeva un telefono Huawei ha comprato un nuovo modello  dello stesso marchio, di cui il 24% proveniva da Samsung, mentre per quanto riguarda Apple, il 42% dei clienti è rimasto fedele, con il 25% proveniente da Samsung. Xiaomi invece non ha catturato un grande interesse dai clienti che avevano avuto uno smartphone Samsung, da dove originano solo il 9% dei nuovi clienti, sebbene però abbia beneficiato di una buona fedeltà paro al 5% dei suoi clienti, mentre il 12% dei nuovi clienti Xiaomi proveniva da Huawei.

Nei mercati occidentali, soprattutto quelli maggiormente sviluppati, si è verificata una diminuzione più marcata degli acquisti di smartphone, a causa della saturazione del mercato; invece in India le vendite di smartphone stanno incrementando con Samsung che, seppur ricevendo una forte concorrenza da Micromax e Xiaomi, resta comunque il marchio più venduto, mentre Apple con i suoi telefoni troppo costosi per le tasche dei consumatori indiani, avrebbe il progetto di crescere nel mercato nei prossimi cinque anni, probabilmente scegliendo di realizzare anche dispositivi di fascia più accessibile. Anche Huawei sta programmando un aumento delle vendite dei suoi dispositivi in India.




Precedente Antivirus per Android, ecco le migliori App consigliate
Successivo 3 Italia rimodula All In Small dal 15 settembre: aumenta il canone ma raddoppia Internet