Cellulari.it

Casa Bianca: i prossimi smartphone potrebbero non essere BlackBerry

La Casa Bianca ha iniziato i primi test sulla sicurezza per sostituire gli attuali smartphone BlackBerry con quelli dei competitor Samsung ed LG.

Ci vorranno mesi o forse addirittura anni prima che venga presa una decisione definitiva. Ciò che è certo, però, è che la Casa Bianca ha iniziato i primi test sulla sicurezza per sostituire gli attuali smartphone BlackBerry con quelli dei competitor Samsung ed LG.

La notizia, diffusa dall’autorevole Wall Street Journal, è stata recentemente confermata anche da un portavoce del Dipartimento della Difesa, il quale ha specificato che la Casa Biancasta verificando diversi dispositivi mobili”. Ancora nessun commento dalle due coreane, che sembrano attendere in religioso silenzio l’esito delle sperimentazioni.

Si è fatta sentire invece BlackBerry. Attraverso una nota, il produttore canadese ha ribadito l’inviolabilità delle soluzioni made in Waterloo. “Per più di un decennio - spiegano dal Canada -, BlackBerry è stata impegnata nella protezione delle comunicazioni mobili del governo degli Stati Uniti, e solo i nostri sistemi operativi sono progettati per soddisfare le esigenze di massima sicurezza delle varie agenzie governative".

I responsi sono attesi nelle prossime settimane. Riuscirà allora BlackBerry a conservare una delle sue partnership forse non più redditizie ma sicuramente più importanti, oppure dovrà alla fine cedere allo strapotere economico (oltre che tecnologico) dei colossi asiatici?


Precedente Xiaomi Redmi Note, phablet economico con processore octa-core
Successivo Wiko Wax in Italia da aprile a 200 euro