Cellulari.it

Nokia Lumia 1520, le nostre impressioni. La prova di Cellulari.it

Qualche settimana fa, grazie alla disponibilità di Nokia, abbiamo avuto la possibilità di provare il Lumia 1520, phablet da 6 pollici dalle ottime caratteristiche. Ecco le nostre impressioni.

 
Qualche settimana fa, grazie alla disponibilità di Nokia, abbiamo avuto la possibilità di provare il Lumia 1520, smartphone (o forse è meglio dire phablet) dall’ampio schermo Full HD da ben 6 pollici, provvisto di sistema operativo Windows Phone 8, aggiornamento Black, già da qualche tempo disponibile sul mercato. 
 
In rete è già possibile trovare tante recensioni in merito, proprio per questo motivo vogliamo concentrarci nel dettaglio sui punti di forza e i punti deboli di questo device, senza scendere troppo nei dettagli tecnici o nei confronti veri e propri con gli altri top di gamma presenti sul mercato, bensì rispondendo a quelle che sono le domande più frequenti da parte dell’utenza per quanto riguarda lo smartphone. 
 
Cominciamo con il dire che in generale il Nokia Lumia 1520 ci ha colpito positivamente: ci ha dato l’impressione che Windows Phone 8 dia il meglio di sé con gli schermi più generosi, sia per quanto riguarda l’uso delle tiles (qui è possibile gestirne addirittura tre medie in orizzontale), sia per le app, soprattutto quelle esclusive Nokia (il calendario e il client mail ad esempio, ottimi di per sé, ma estremamente usabili, anche dal punto di vista professionale, su un display così ampio)
 
 

 
Il processore quad-core Qualcomm Snapdragon 800 rende il tutto molto fluido e veloce, in accoppiata con i 2 GB di RAM, anche utilizzando app e giochi affamati di risorse. Ovviamente il sistema operativo mobile di casa Microsoft si comporta ottimamente, come ci ha da sempre abituato. Ma andiamo con ordine e vediamo da vicino i punti di forza e di debolezza del Lumia 1520
 
PUNTI DI FORZA DEL LUMIA 1520
 
  • le dimensioni: lo schermo IPS Full HD è di ottima qualità e i 6 pollici rendono l’esperienza multimediale estremamente coinvolgente: dai giochi ai video, dalle immagini alla navigazione Internet, è senza dubbio un phablet che sorprenderà positivamente. E’ abbastanza visibile anche sotto la luce del sole e può essere utilizzato anche con i guanti;
  • materiali di costruzione e design: scocca in policarbonato, linee eleganti, spessore contenuto: Nokia ci ha da sempre abituato a prodotti di alta qualità costruttiva e il Lumia 1520 non è certo un’eccezione. Neppure il peso è eccessivo, nonostante la stazza del prodotto;
  • fotocamera: ormai Nokia è una garanzia su questo aspetto e la maggior parte dei Lumia con lenti Zeiss hanno una qualità superiore alla media. Il modulo da 20 Megapixel con dual LED flash, in accoppiata con le diverse app esclusive, si comporta ottimamente sia nelle istantanee (anche in situazioni di scarsa luminosità) che nei video in alta definizione (1080p a 30fps);
  • connettività: il comparto è completo e ottimamente funzionante, con Wi-fi dual band, LTE (non essendo sotto 4G non abbiamo testato questo tipo di rete, ma già in HSPA+ è molto performante), Bluetooth 4.0, GPS/A-GPS/GLONASS. E’ dotato anche di radio FM.
  • autonomia: abbastanza buona e capace di farci arrivare a fine giornata, anche con un uso intenso del device (Whatsapp, Internet, mail e qualche chiamata). 

 

 
PUNTI DI DEBOLEZZA DEL LUMIA 1520
 
  • uso della messaggistica: come quasi tutti i phablet, è decisamente più macchinoso utilizzare la tastiera in maniera veloce e ergonomica come su un normale smartphone dalle dimensioni più umane. Ovviamente c’è da dire che chi acquista un dispositivo del genere ha altre priorità ed esigenze e non si lascerà di certo scoraggiare da questo aspetto;
  • uso telefono classico: come sopra, è decisamente scomodo (e forse un po’ imbarazzante) portarsi all’orecchio un dispositivo di tali dimensioni. L’uso degli auricolari è sicuramente la scelta più valida; 
  • esperienza audio: ovviamente non è pessimo, anzi, è abbastanza buono e la qualità resta comunque di livello, ma non quanto altri dispositivi in commercio. Ottimo nelle chiamate, un po’ meno nell’ascolto musicale e nei video;
  • Glance e blocco schermo (comune a tutti i Lumia Amber e Black): se da una parte l’orologio a schermo bloccato in chiaroscuro è utile e pratico, è fastidioso dover sbloccare con il doppio tap e ritrovarsi ancora una volta in un’altra schermata di blocco. Glance, quindi, non va a sostituire il blocco normale e rende meno rapido l’accesso al telefono (ma qui è proprio cercare il pelo nell’uovo);
 
 
Come abbiamo detto inizialmente, il Nokia Lumia 1520 è un phablet, non certo adatto a chi non ama gli ampi schermi e i telefoni troppo voluminosi, oggettivamente troppo scomodi. Chi ama l’esperienza multimediale a 360 gradi, invece, troverà questo prodotto uno dei migliori attualmente in commercio. Il sistema operativo Windows Phone è cresciuto notevolmente e le app e gli aggiornamenti esclusivi di Nokia offrono un tocco in più che migliorano ulteriormente la piattaforma. 
 
 

 
Qualche neo c’è ancora (ad esempio le applicazioni WhatsApp e Facebook, oggi molto migliorate ma ancora un po’ indietro rispetto alle versioni di iOS e Android), ma i passi in avanti si vedono, anche tenendo conto dei feedback degli utenti (ma Microsoft e Nokia dovranno fare attenzione a non compiere ulteriori passi falsi, per non perdere ancora terreno sul duopolio Google-Apple e per consolidare la propria posizione al di sopra di altri marchi importanti del mercato, BlackBerry in primis). Inoltre il Lumia 1520 è senza dubbio un prodotto di alto livello anche sotto l’aspetto business e professionale, grazie soprattutto all’ampio schermo, alle applicazioni esclusive (non solo mail e calendario, ma ancheBeamer, da provare sicuramente, e la suite Office, estremamente completa e perfettamente funzionale in uno schermo cosi ampio) e all’ottima autonomia. 
 
Insomma, il Lumia 1520 è sicuramente un prodotto da tenere a mente qualora foste intenzionati ad acquistare un phablet per lavoro o per svago. Il prezzo ufficiale di vendita del dispositivo non è certo adatto a tutti i tipi di tasche, 699,90 euro, ma su alcuni store online è attualmente possibile trovarlo anche a cifre ben inferiori, anche a poco più di 500 euro
 
Se volete avere qualche informazione tecnica in più sul device, vi rimandiamo al comunicato stampa ufficiale del Nokia 1520 o al nostro articoloNokia Lumia 1520, nuovo business per il mercato italiano


Precedente Archos: pazza idea Windows Phone
Successivo Satya Nadella è il terzo ceo della storia di Microsoft