Cellulari.it

BES 10, il ritorno di BlackBerry

Il sistema multi-piattaforma BES 10 è stato sviluppato da BlackBerry per adattarsi alle esigenze del mercato enterprise per i prossimi dieci anni.

Ritorno alle origini per la canadese BlackBerry. Il piano industriale che vedeva il gruppo competere ad armi pari con Apple e gli altri giganti asiatici nel segmento consumer si è concluso con una doccia gelata. Così BlackBerry, ben consigliata dalla connazionale e principale azionista Fairfax Holding, continuerà sì a sviluppare e supportare gli smartphone BB10 e precedenti - colonna portante della sua storia recente - ma indirizzando la maggior parte dei prossimi investimenti nella divisione EMM (Enterprise Mobility Management), vero baluardo del progetto di Mike Lazaridis e Doug Fregin.

Nel corso dell’ultimo biennio, i fenomeni della consumerizzazione e del Bring Your Own Device (BYOD) - parallelamente alla vertiginosa crescita di Android - hanno modificato il modo di concepire il telefono aziendale e hanno permesso a nuove realtà di inserirsi nel Device Managment. Una situazione forse favorita dalla poca reattività di BlackBerry - chiaramente distratta dalle esigenze del grande pubblico - che però ora, come confermano le esternazioni di questi giorni del ceo ad interim John Chen, vuole tornare a rappresentare un partner insostituibile per l’utenza business.

La concorrenza - è risaputo - stimola anche chi una volta si trovava nella condizione di monopolista ad affrontare le sfide del mercato con più motivazione: le soluzioni offerte devono risultare al 100% affidabili, possibilmente complete e, nel caso specifico dell’EMM, davvero sicure. In questo contesto si inserisce il rivoluzionario sistema multi-piattaforma BES 10 (giunto alla versione 10.2), che per la prima volta consente ai responsabili IT di gestire in ogni singolo parametro e con un'unica soluzione l’intera flotta aziendale di smartphone e tablet.

Con tre livelli di EMM, BlackBerry punta a coprire qualsiasi tipologia di esigenza enterprise, a seconda del livello di sicurezza richiesto dal settore di riferimento:
- Regulated: livello consigliato per le organizzazioni governative, gli istituti di credito, le società operanti nel mondo della finanza, la grande industria. L’offerta, attivabile solo per gli smartphone BB10, assicura il massimo controllo su contenuti e applicazioni. Può limitare la navigazione web e l’installazione di app;
- Corporate: livello consigliato per tutte quelle società che si trovano nella situazione di dover gestire terminali basati su più sistemi operativi (Android, iOS e BlackBerry). L’offerta fornisce al dipendente o al collaboratore un accesso veloce e sicuro ai contenuti aziendali, senza alcuna limitazione nell’utilizzo personale;
- Basic Mobility Managment: livello consigliato per società di piccole dimensioni con terminali basati su più sistemi operativi. L’offerta prevede la sincronizzazione di mail aziendale e PIM e la gestione basic dei device tramite protocollo nativo Microsoft ActiveSync.

Se attivati su un flotta BB10, i tre livelli sono in grado di sfruttare l’esclusiva funzionalità BlackBerry Balance. Ecco alcuni plus in breve:
- separazione dell’esperienza d’utilizzo personale da quella aziendale in due profili distinti;
- identificazione automatica dei dati aziendali a seconda dell’origine;
- isolamento dei dati di lavoro (ad esempio, limitazioni nel copia&incolla tra un profilo e l’altro);
- massima protezione della privacy.

Completa la proposta BES 10 l’opzione Secure Work Space. Si tratta in pratica di uno spazio aziendale controllato, cifrato e protetto, studiato su misura per i terminali Android e iOS, che mette a disposizione del dipendente un client per mail e PIM, un browser sicuro, un accesso alla intranet senza VPN, il pacchetto premium Docs To Go per l’editing di documenti Office e Pdf e tutte le app per il business selezionate dal responsabile IT.

Il sistema multi-piattaforma BES 10 è stato sviluppato da BlackBerry per adattarsi alle esigenze del mercato enterprise per i prossimi dieci anni. La soluzione, certificata con i più elevati livelli di sicurezza, viene proposta chiavi in mano assieme ad un servizio di assistenza dedicato. E presto sarà compatibile anche con i terminali Windows Phone.


Precedente Microsoft-Nokia, l??Europa dà il via libera
Successivo Al ristorante senza lo smartphone: arriva lo sconto