Cellulari.it

Verizon su Yahoo, trattativa da 5 miliardi di dollari

Verizon su Yahoo, trattativa da 5 miliardi di dollari

Verizon su Yahoo, trattativa da 5 miliardi di dollari pronta ad arrivare alla conclusione. Salvo smentite clamorose, Yahoo passa a Verizon per 5 miliardi di dollari.

Aggiornamento - 25 Luglio

Secondo quanto riportato da oltre oceano, sembra ormai in dirittura di arrivo l'acquisizione di Yahoo! da parte di Verizon.

L'accordo potrebbe chiudersi per una cifra intorno ai 5 miliardi di dollari anche se non sono ancora stati resi noti gli asset inclusi in questa trattativa.

Le offerte giunte alla scadenza del 19 Luglio sono, oltre a Verizon, quelle di At&T, Vector Capital Management e Tpg.
I pochi alti e i molti bassi di Yahoo potrebbero finalmente trovare una soluzione in casa Verizon che si appresta a formalizzare l'offerta da 3 miliardi di dollari per acquisire Yahoo!.

Obiettivo quello di creare, insieme alla controllata AOL acquisita lo scorso anno per 4,4 miliardi di dollari, un gruppo più forte in tema di Web, Mobile e Internet.

La cura Mayer non ha funzionato e Yahoo da ormai diversi anni, vive in uno stato di forte incertezza, in qualche modo sostenuto solo grazie alla vendita delle quote in possesso di Alibaba che hanno portato liquidità e valore al gruppo e permesso cosi di affrontare situazioni complicate.

Nonostante le tante acquisizioni fatte da Yahoo, il colosso americano non è mai riuscito a rilanciarsi in nessuno dei segmenti nei quali ha tentato di reinventarsi. Fallita la sfida con Google come motore di ricerca, Yahoo ha tentato diverse strade alterative senza particolari successi.

L'offerta di Verizon non è l'unica sul piatto ma sembra quella più strutturata.

Yahoo nasce nel 1994
ad opera di David Filo e Jerry Yang che raggiunsero i primi 100 mila utenti nell'autunno dello stesso anno. Successivamente, nel 1995, Yahoo raccolse 2 milioni di dollari di per arrivare poi all'IPO nel 1996 in piena bolla net economy. Nel 2008, Yahoo rifiutò l'offerta colossale di Microsoft che offrì la bellezza di 44,6 miliardi di dollari. Rifiuto coinciso con l'inizio dei problemi, tanto che proprio dal 2008, le azioni Yahoo sono inesorabilmente scese fino ad arrivare ai pochi dollari odierni.

Cosa significa Yahoo? E' l'acronimo di Yet Another Hierarchical Officious Oracle.


Precedente TIM Unlimited: tutto incluso a 29 euro al mese per i clienti fissi Telecom Italia
Successivo BlackBerry acquisisce la startup francese ScrOOn