Cellulari.it

Samsung Galaxy Round ufficiale: un Galaxy Note 3 con schermo curvo


Com'era stato preannunciato qualche giorno fa, la casa produttrice Samsung Electronics ha ufficializzato il nuovo Samsung Galaxy Round, che verrà lanciato ufficialmente sul mercato sud coreano a partire da domani 10 ottobre. Al contrario di quanto ci si aspettava inizialmente, però, non si tratta di un device con display flessibile nel vero senso della parola (ossia flessibile a livello utente), ma monta uno schermo estremamente curvo, come si può vedere nell'immagine qui sopra.

 

Si tratta di un Super AMOLED Full HD con diagonale da 5,7 pollici, proprio come il Galaxy Note 3. Anche il resto delle caratteristiche ripercorre la scheda tecnica del phablet annunciato recentemente:

 

  • supporto LTE-A, Wi-fi, Bluetooth, DLNA, USB, GPS/A-GPS/GLONASS:

  • fotocamera principale da 13 Megapixel;

  • camera frontale da 2 Megapixel;

  • memoria interna da 32 GB;

  • RAM da 3 GB;

  • processore quad-core Snapdragon 800 a 2,3 Ghz;

  • sistema operativo Android 4.3 Jelly Bean.

 

Differente, invece, la batteria, da 2800 mAh, anziché da 3200 mAh con sul Galaxy Note 3 (probabilmente per una questione di design). Lo schermo curvo del Galaxy Round consente di avere delle funzioni particolari, come ad esempio il Roll Effect, che permette di controllare chiamate, ora, batteria e altre info quando lo schermo è spento, semplicemente poggiando il dito su un lato dello schermo e ruotandolo verso di sé. Qui sotto potete vedere tale feature:

 

Samsung Galaxy Round Effect Roll

 
A quanto pare il Samsung Galaxy Round verrà commercializzato per ora nel solo mercato di casa: un portavoce di Samsung interpellato dal sito PhoneArena, infatti, ha fatto sapere che non ci sono piani immediati per lanciare il particolare device anche nei mercati internazionali. Tutto dipenderà, ovviamente, dall'accoglienza che il prodotto avrà in Corea.  


Precedente HTC One Gold: smartphone Android in oro 18 carati
Successivo Nokia presenta il programma di premiazione per gli sviluppatori Windows Phone