Cellulari.it

Vodafone Cambio Telefono, servizio che valuta i vecchi cellulari e tablet

Interessante novità da parte di Vodafone Italia: a partire da oggi, infatti, parte il servizio ??Cambio Telefono?


Interessante novità da parte di Vodafone Italia: a partire da oggi, infatti, parte il servizio “Cambio Telefono”, che permetterà agli utenti di avere uno sconto immediato sui nuovi acquisti portando in negozio dei tablet, telefonini o degli smartphone usati. I vecchi dispositivi verranno valutati da 10 euro e fino ad un massimo di 450 euro
 
Lo sconto verrà applicato su vari prodotti, da smartphone a tablet, ma anche su accessori o semplicemente su credito telefonico. I clienti in abbonamento Relax, invece, potranno avere l'importo della valutazione direttamente sulla carata ricaricabile SmartPass.
 
Per poter conoscere il valore del proprio dispositivo basterà accedere al sito http://cambiotelefono.vodafone.it oppure recarsi direttamente presso un negozio Vodafone abilitato. Il dispositivo dovrà essere funzionante. Inoltre si potranno rendere 3 tablet, cellulari o smartphone per volta, ricevendo così uno sconto maggiore sul futuro acquisto. 
 
Come scrive la stessa Vodafone sul comunicato ufficiale, nel solo 2012 sono stati venduti in Italia circa 19,5 milioni di telefoni, di cui 9,5 milioni feature phones. L'obiettivo principale di Vodafone è quello di incentivare l'utente a passare ad un device di ultima generazione, in maniera tale che possa accedere a tutti i nuovi servizi mobili avanzati. 
 
L'iniziativa Vodafone è nata grazie alla collaborazione dell'operatore con eRecyclingCorps, brad molto noto nel settore della raccolta, recupero e smaltimento dei telefonini usati. Ma dove andranno a finire i cellulari e i tablet vecchi ma ancora funzionanti? Come leggiamo dalla nota ufficiale, saranno ricondizionati e “venduti nei Paesi in via di sviluppo, favorendo così l'accessibilità alla comunicazione, fondamentale per la sicurezza e lo sviluppo dell'economia di questi Paesi


Precedente Ufficiale: Apple acquisisce la startup PrimeSense
Successivo Xolo Q500, dual-SIM Android a meno di 100 euro