Cellulari.it

BlackBerry, John Chen dichiara guerra ai leakers

In casa BlackBerry è guerra aperta ai leakers, quei soggetti interni ed esterni alla compagnia che diffondono notizie riguardanti prodotti e progetti futuri prima che questi vengano ufficializzati.

In casa BlackBerry è guerra aperta ai leakers, quei soggetti interni ed esterni alla compagnia che diffondono notizie riguardanti prodotti e progetti futuri prima che questi vengano ufficializzati.

Il ceo John Chen, infatti, vorrebbe da subito limitarne il più possibile l’azione, ricorrendo se necessario anche a provvedimenti legali. E poco importa se la nuova politica comunicativa ridurrà ulteriormente l’interesse nei confronti del brand: secondo il manager, l’importante nella delicata fase in cui si trova il gruppo è evitare la dispersione del know how.

Mi rendo conto che spesso i leaks riflettano l’interesse genuino delle persone in ciò che fa BlackBerry - spiega Chen in una nota -, ma quando la curiosità si trasforma in criminalità dobbiamo agire di conseguenza. Faremo in modo di prevenire le fughe di notizie, ed in alcuni casi ciò potrebbe portare a perseguire legalmente i responsabili, tanto interni quanto esterni all’azienda”.

Ci impegniamo a comunicare i nostri aggiornamenti più importanti il più presto e spesso possibile - la promessa del numero uno di BlackBerry agli stakeholder -, ma solo quando questi sono pronti per essere pubblicati”.


Precedente Utenti Facebook e Instagram in aumento. Zuckerberg acquista Oculus Rift
Successivo Nodis ND-503, lancio a 299 euro con assicurazione Kasko gratuita