Cellulari.it

BlackBerry vende gli uffici per pagare i debiti

Attualmente la compagnia possiede 27 edifici a Waterloo, ma è chiaro che non tutto il patrimonio immobiliare rientra più nei piani del gruppo.

In seguito ai deludenti risultati finanziari del secondo trimestre, che hanno evidenziato una perdita da quasi un miliardo di dollari, BlackBerry si trova ora costretta ad adottare delle misure drastiche. Oltre alla già annunciata riduzione del personale del 40%, il produttore canadese dovrà continuare a contenere i costi, almeno fino a giugno 2014. Un’azione necessaria, che secondo alcuni giornali locali potrebbe portare alla vendita delle strutture inutilizzate, vista anche l’imminente dismissione di circa 4.500 dipendenti.

Attualmente la compagnia possiede 27 edifici a Waterloo, ma è chiaro che non tutto il patrimonio immobiliare rientra più nei piani del CdA. Come in parte confermato da un recente comunicato della stessa BlackBerry: “Il nostro obiettivo è di ridurre le spese di circa il 50% nei prossimi tre trimestri e questo comprende anche l'ottimizzazione degli spazi commerciali. Lavoreremo con i principali partner della comunità per la vendita degli uffici che abbiamo in surplus”.

Nel caso si rivelasse davvero questa la strada scelta da BlackBerry per riportare in ordine i conti, l’operazione vedrebbe il coinvolgimento di diverse agenzie con il compito di studiare strategie in grado di generare liquidità.


Precedente Da Fujitsu lo smartphone che si ricarica in 10 minuti
Successivo Google Play sicuro: solo lo 0,001 per cento dei malware riesce a superare i controlli