Cellulari.it

Medio Oriente e Africa: calano le vendite dei cellulari ma si rafforzano gli smartphone

Molto interessanti i dati di Gartner Deutschland GmbH diffusi e commentati in queste ore da Annette Zimmermann, analista della nota società, e relativi al mercato cosiddetto MEA (Medio Oriente e Africa).

Molto interessanti i dati di Gartner Deutschland GmbH diffusi e commentati in queste ore da Annette Zimmermann, analista della nota società. I dati riguardano il mercato MEA (Medio Oriente e Africa): i cellulari perdono terreno nel primo trimestre dell'anno, segnando un calo del 5%, ma gli smartphone proseguono la loro ascesa, in particolare l'iPhone 5, il più venduto in assoluto con quasi 8 milioni e mezzo di pezzi venduti. Si tratterebbe di una crescita anno su anno del 30%, che pone Apple in una posizione molto interessante su questo crescente mercato. 
 
Ma è ancora Nokia il principale produttore di telefonia dell'area, con il 37% della quota di mercato. Il dato, però, si è ridimensionato sensibilmente rispetto al passato e Samsung, al secondo posto della speciale classifica, continua a recuperare terreno, attestandosi ora al 25%. Un leggero calo, invece, per RIM e la sua gamma BlackBerry. Anche nell'area MEA, quindi, il trend di crescita degli smartphone è in positivo anche se il volume è ancora lontano dalle cifre dell'occidente. 
 
Su quasi 44 milioni di dispositivi commercializzati nel primo trimestre, infatti, la maggior parte è rappresentata dai feature phones, mentre gli smartphone superano di poco il 26%. Il settore dei cellulari avanzati è in gran parte dominato da Samsung, con circa il 50% della quota, ma Apple riesce ad avere l'11,4% con il suo iPhone. 


Precedente Sony lancia il servizio myXperia a livello globale
Successivo Bip lancia Internet Pack Lite: chiavetta e tre mesi di Internet a 29 euro