Cellulari.it

Apple iPhone 8: Samsung Display potrebbe essere il fornitore esclusivo per il 2017

Apple iPhone 8: Samsung Display potrebbe essere il fornitore esclusivo per il 2017

Alcune indiscrezioni che provengono da Taiwan riferiscono che l'azienda Samsung Display sarà il fornitore esclusivo dei pannelli AMOLED per il modello iPhone 8 da 5,8 pollici che sarà lanciato sui mercati nel 2017.

Secondo alcune indiscrezioni apparse sul web, pare che Apple dovrebbelanciare sul mercato 3 nuovi modelli di iPhone in questo nuovo anno 2017, oguno dei quali dovrebbe disporre di un display di dimensioni diverse: 4,7 pollici, 5,5 pollici e 5,8 pollici.

Secondo il Wall street  Journal Samsung sarà il partner ufficiale di Apple per quanto riguarda la fornitura dei display da 5.8 pollici e che saranno quasi certamente curvi su tutti i lati, con una superficie utilizzabile di 5.2 pollici. Inoltre pare che Apple abbia testato più di 10 prototipi prima di decidere come sarà iPhone 2017.

Di solito, la società di Cupertino si è sempre servita di più aziende fornitrici per i vari componenti dei suoi telefoni, ma per quest'anno si prevede un'eccezione per quanto riguarda la fornitura dei display; infatti recentemente anche altre fonti che provengono da Taiwan riferiscono che Samsung Display sarà il fornitore esclusivo dei pannelli AMOLED per l'iPhone da 5,8 pollici e che saranno 20 milioni gli schermi AMOLED che la società sudcoreana dovrebbe riuscire a fornire ad Apple in un  mese. In passato la società produttrice sudcoreana aveva già realizzato pannelli per la Apple, sebbene non in qualità di fornitore esclusivo.

Nel mercato degli smartphone, Samsung Display è uno dei fornitori di pannelli display più importanti del mondo e secondo le previsioni di Digitimes Research,  la domanda a Samsung Display da parte di Samsung Electronics crescerà a 290 milioni di unità nel 2019.

Anche altri produttori di smartphone hanno già utilizzato pannelli AMOLED nei loro dispositivi, mentre altri ancora li adotteranno; tra questi troviamo Vivo, Oppo, Gionee, Huawei e Lenovo.  Secondo Digitimes Research nei prossimi due anni le vendite di pannelli di Samsung Display a queste società subiranno un incremento di circa 50 milioni di unità, passando dai 99 milioni di pezzi nel 2016 ai 150 milioni nel 2019.

Sebbene Samsung Display resterà per anni un'azienda leader per la produzione di display AMOLED, nei prossimi anni avrà dei concorrenti con cui competere, come ad esempio Japan Display, Sharp, mentre alcune aziende produttrici di pannelli con sede a Taiwan potrebbero aumentare la propria produzione di pannelli AMOLED. Digitimes Research prevede, infatti, che Samsung Display potrebbe dover affrontare la concorrenza di questi nuovi produttori a partire dal 2019. Perciò Samsung potrebbe perdere l'esclusività come fornitore di Apple.


Per quanto riguarda invece le vendite del prossimo iPhone 8 in arrivo nel 2017, l'analista di KGI Securities Ming-Chi Kuo, esperto del mondo Apple, prevede che, sebbene i prezzi saranno più alti del solito, le vendite del nuovo iPhone 8 arriveranno a toccare le 120-150 milioni di unità e questo super risultato supererà il successo avuto dal modello 6 e 6 Plus, che a soli 3 giorni dal lancio, aveva già venduto 10 milioni di telefoni. Secondo l'analista di KGI il record di vendite del prossimo iPhone 8 è da ricercare nel suo nuovo design ed anche nell'aggiornamento e potenziamento del suo hardware, oltre alla possibilità, per i consumatori, di scegliere tra i 3 modelli di iPhone quello più adatto alle proprie necessità. 


Il motivo per cui gli iPhone 8 potrebbero conservare le dimensioni dei modelli attuali nonostante i display più ampi, è dovuto ad una migliore incastonatura delle cornici.

La società KGI sostiene che il modello più venduto sarà il più grande e costoso, quello con doppia fotocamera posteriore rinnovata. Inoltre sembra che per il telaio dovrebbe essere utilizzato il vetro al posto dell'alluminio.

Tutte le versioni dell'iPhone 8 dovrebbero venire alimentati dal nuovo chip A1X Fusion, più performante e con processore Quad Core, insieme ad una memoria RAM più grande  e veloce. Anche la memoria interna sarà più capiente, ma sempre non espandibile, mentre la batteria dovrebbe disporre di ricarica wireless per tutte le versioni.



Precedente LG fa domanda di brevetto per 4 nuovi smartwatch
Successivo Huawei Mate 9 si aggiorna con Zoom ibrido 6X e molto altro

Principali Marche