Cellulari.it

Apple risolve il bug di iOS 9.3.1 che permetteva l'accesso a foto e contatti tramite Siri e 3D Touch

Apple risolve il bug di iOS 9.3.1 che permetteva l'accesso a foto e contatti tramite Siri e 3D Touch

Il nuovo bug collegato con Siri 3D Touch è stato corretto lato server; perciò adesso a chi tentasse di eseguire gli stessi passaggi per replicare il bug viene richiesta la verifica dell'identità, senza la quale non si pu&ogr


Apple ha corretto il bug lato server che è stato scoperto nel sistema operativo tra il 3 e il 4 aprile, collegato con l'assistente virtuale personale Siri e la funzione Touch 3D. Questo bug permetteba, a chi si fosse trovato in possesso di un iPhone, di entrare nella lista dei contatti o nella galleria di foto senza bisogno di inserire il codice di accesso.

Per risolvere il problema, Invece di rilasciare un aggiornamento software , Apple ha corretto il bug lato server; perciò adesso a chi tentasse di eseguire gli stessi passaggi per replicare il bug verrebbe richiesta la conferma dell'identità, senza la quale non è piu' possibile accedere a Foto e Contatti.

Il nuovo aggiornamento del sistema iOS 9.3  rilasciato al pubblico il 21 marzo, in meno di due settimane, è stato sospeso due volte per risolvere dei bug legati prima  all’attivazione di alcuni modelli in seguito alla sua installazione e poi al blocco di  un'app dopo aver selezionato un link della stessa. Dal 31 marzo è stato distribuito l’aggiornamento iOS 9.3.1 che doveva risolvere l’ultimo problema. Ma ecco che un altro bug spunta all’orizzonte.


Il bug, che si è riscontrato anche nell'ultima iterazione disponibile di iOS, la versione 9.3.1., riguardava i modelli Apple iPhone 6S e Apple iPhone 6s Plus che permettono a Siri di cercare all'interno delle app Twitter e Foto.

Chiunque fos un iPhone 6s e 6s Plus con il codice di accesso per lo sblocco del dispositivo, ha  potuto verificare personalmente tale situazione aprendo Siri e chiedendo all'assistente di fare una ricerca in Twitter di un utente o indirizzo e-mail.

Fino a ieri, se i risultati della ricerca contengono dati trovati tra i contatti salvati sullo smartphone, per accedere ai dati del telefono bastava anche semplicemente utilizzare il Touch 3D, cioè il sistema di riconoscimento tramite la pressione del dito che serve per accedere alla funzione "Aggiungi ad un contatto esistente" ed aggiungere una foto al contatto scegliendo tra le immagini salvate nella galleria.

Tramite questi semplici passaggi era possibile bypassare il codice di sblocco dell’iPhone ed avere accesso libero alla rubrica contatti ed alle foto del telefono.

Per evitare che questo succedesse occorreva disabilitare Siri nelle app Twitter entrando in Impostazioni > Twitter > disattivare Siri; oppure disabilitare Siri nelle Foto, entrando in Impostazioni > Privacy > Foto > disabilitare Siri.

La società di Cupertino sta testando iOS 9.3 dal mese di gennaio, ossia da quando 4 mesi fa ha rilasciato la prima versione beta della nuova iterazione del sistema operativo iOS 9 agli sviluppatori; questo significa che Apple cerca di fare il possibile per ridurre al minimo questo tipo di disagi.



Precedente Samsung sta lavorando allo sviluppo di lenti a contatto intelligenti
Successivo Google Allo raggiunge 5 milioni di download: ecco come gestire la privacy della piattaforma di Google