Cellulari.it

Apple Watch, sono in arrivo delle novità

Apple Watch, sono in arrivo delle novità

Casa Apple prevede la possibilità di connettere più di un Apple Watch ad un unico iPhone e di facilitare la lettura notturna dal display di iPhone e iPad tramite una funzione specifica; inoltre sono stati pensati account multipli per gl

Stanno arrivando delle novità con WatchOS 2.2 e iOS 9.3, le nuove versioni dei sistemi operativi di Apple Watch e dei dispositivi mobili iPhone e iPad. Casa Apple prevede infatti la possibilità di connettere più di un Apple Watch ad un unico iPhone e facilitare la lettura notturna dal display di iPhone e iPad tramite una funzione dedicata; inoltre sono stati pensati account multipli per gli studenti che usano l’iPad per studiare.

Queste nuove possibilità di utilizzo sono state rese note dalla Apple agli sviluppatori mettendo loro a disposizione le prime versioni di prova dei software.

Nel frattempo da diverse settimane si sentono voci sul web che riguardano alcune caratteristiche della seconda versione dell’Apple Watch che dovrebbe arrivare sul mercato tra un paio di mesi. Si parla infatti di più sensori, più modalità di connessione, compreso WFi, al fine di ottenere piò autonomia dall’iPhone.

La Casa di Cupertino sta lavorando anche per offrire agli utenti una batteria più duratura ed una videocamera frontale per effettuare videochiamate con Face Time. Inoltre il dispositivo digitale della Apple potrebbe essere impermeabile all’acqua e dovrebbero essere in arrivo dei cinturini nuovi.

Per quanto riguarda la versione beta di iOs 9.3, Apple si è concentrata sulle esigenze degli studenti, che potrebbero caricare profili e contenuti personali in account multipli su un unico iPad ed inoltre dovrebbe essere in arrivo una nuova applicazione, Classroom, un’assistente digitale per gli insegnanti.

Tutti i dispositivi tecnologici che oggi rendono la vita più semplice, costituendo un’importante forma di intrattenimento serale e notturno, potrebbero essere dannosi per la salute ed il metabolismo. Sembra infatti che la luce prodotta da questi strumenti sia dannosa alla vista, a causa della loro maggiore frequenza ed energia.

Tablet, smartphone e altri dispositivi digitali dotati di display, infatti, non hanno modificato solamente lo spettro luminoso al quale siamo esposti, bensì anche le nostre abitudini visive. È importante riconoscere che trascorriamo molto più tempo guardando “da molto vicinoˮ rispetto al passato. La ragione è che spesso la luminosità dello sfondo è eccessivamente ridotta.

E’ importante proteggere la vista da schermi di computer e cellulari, perché possono davvero dare fastidio agli occhi, soprattutto quando la luce intorno e poca e è soprattutto la luce blu quella che stanca la vista e che a lungo termine può creare problemi agli occhi e disturbare il sonno, la concentrazione ed il riposo. Smartphone e tablet vengono tenuti dagli utenti molto vicini al viso, quindi, di notte, la luce del loro schermo dà ancora più fastidio.

A questo scopo Casa Apple starebbe sviluppando una nuova funzione per la lettura notturna, che si attiva in automatico, modificando i colori del display per rendere la lettura più agevole e meno dannosa non solo per la vista, ma anche per il sonno.



Precedente Audiweb: quasi 29 milioni gli italiani connessi ad Internet
Successivo Bitdefender 2016 per Pc, Mac, Android e iOS